Recupero Password
Pallavolo Exprivia Molfetta presenta Javier Jimenez, il primo cubano in Italia approvato dalla Federazione cubana
18 ottobre 2016

MOLFETTA - L'arrivo di Javier Jimenez tra le fila della pallavolo Exprivia Molfetta non rappresenta solo il colpo di mercato dell'ultimo minuto ma una vera e propria rivoluzione. Si, perché il ventisettenne cubano è il primo a firmare un contratto con il consenso della federazione del suo Paese.

Corteggiato a lungo, con una trattativa durata diversi mesi e condotta brillantemente e con tenacia dal vicepresidente dell'Exprivia Molfetta Ezio Mazzola, Jimenez è arrivato alla terza giornata di campionato. Non solo, ha già assaporato i primi momenti in campo durante la partita contro Vibo Valentia. La prima vittoria stagionale.

Visibile la soddisfazione negli occhi e nelle parole di Mazzola: "Abbiamo cambiato la storia della pallavolo italiana. Si è aperto un canale straordinario con Cuba, sicuramente una delle più grandi fucine di talenti pallavolistici. Con questa operazione abbiamo reso possibile in futuro l'arrivo in Italia di altri campioni cubani, di giocatori anche solo 18enni che non sono ancora conosciuti nel mondo per via delle restrizioni della Federazione. Inoltre d'ora in poi Molfetta sarà il club privilegiato per l'arrivo di cubani in Italia perché le basi dei rapporti sono molte solide. Ci abbiamo creduto, rischiando anche di fare un buco nell'acqua quando la Federazione cubana per un momento ha interrotto i contatti. Ma ce l'abbiamo fatta".

Lo stesso Jimenez si rende conto della portata epocale del suo arrivo. Felice di essere qui, non si aspettava l'accoglienza calorosa dei tifosi fin dall'aeroporto e sugli spalti durante il suo esordio in Superlega: "Sono un privilegiato. Sono il primo si, ma spero di non essere l'ultimo. E' un passo importante e quando parlo di questo penso anche alla mia Nazionale (di cui è il capitano e con cui ha partecipato alle Olimpiadi di Rio2016) che senza la fuga futura di altri atleti potrà rinforzarsi ed esprimere finalmente la sua forza".

Ricca la tradizione di giocatori latino-americani nell'Exprivia Molfetta e così il pensiero va dritto a Raydel Hierrezuelo, cubano ed idolo della tifoseria oltre che protagonista di due stagioni da incorniciare con i colori bianco-rossi. Il palleggiatore ora tra le fila di Piacenza è stata una figura importante durante la trattativa per portare a Molfetta Jimenez. Preziosi i suoi consigli su come muoversi con la Federazione cubana. E proprio Raydel e la sua nuova squadra saranno i prossimi avversari dell'Exprivia Molfetta, mercoledì 19 ottobre. La sfida è aperta, come si nota dalle parole di Jimenez: "Sarà uno scontro interessante,una sfida avvincente. Spero che il palazzetto sia gremito perché il calore dei tifosi è importantissimo per noi che siamo in campo. Ho voglia di fare bene, di migliorare in ogni cosa. Molfetta può davvero fare bene, non solo con Piacenza ma in tutto il campionato. Anche quest'anno bisogna essere protagonisti ed io ce la metterò tutta, a partire proprio dal match di mercoledì". Bienvenido Jimenez.

© Riproduzione riservata

Autore: Daniela Bufo
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2024
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet