Recupero Password
Ospedali vuoti? A Molfetta vicini al 100% dei posti letto occupati Ad affermarlo il Comitato civico per la tutela della salute pubblica
15 febbraio 2017

MOLFETTA - Sempre al centro dell’attenzione di tutti è la questione del piano di riordino ospedaliero della Regione Puglia e il futuro dell’assistenza sanitaria nel nostro territorio.

Una decina di giorni fa il presidente Michele Emiliano ha voluto visitare gli ospedali di Molfetta, Terlizzi e Corato. Uno dei tre nosocomi dovrebbe diventare un ospedale di primo livello mentre gli altri due sono destinati a divenire ospedali di base.

Al termine del tour il presidente della Regione Puglia ha fatto alcune considerazioni, alle quali replica il Comitato civico per la tutela della salute pubblica. Riportiamo integralmente le precisazioni del sodalizio:

«A distanza di più di una settimana dal tour del Presidente Emiliano negli ospedali di Molfetta, Terlizzi e Corato non sono ancora pervenute smentite o precisazioni ufficiali relative ad affermazioni pubblicate sulla stampa del 5 febbraio quali "tre ospedali sostanzialmente sottoutilizzati", "reparti vuoti", "pronto soccorso senza pazienti", pertanto il Comitato Civico per la tutela della salute di Molfetta precisa quanto segue:

1) sabato 4 febbraio i posti letto dell'ospedale di Molfetta erano praticamente tutti utilizzati con tasso di occupazione dei posti letto vicino al 100 %;

2) il Pronto Soccorso di Molfetta nel turno dalle 8 alle 14 ha assistito 22 pazienti e quindi ha un accesso ogni 15 minuti circa.

Ancora precisiamo che se il Presidente ha visto reparti vuoti a Molfetta é perché ci sono posti letto non attivati per mancanza di personale; inoltre é bene puntualizzare che nel nosocomio molfettese ci sono più reparti occupati da funzioni sanitarie non ospedaliere.

É certamente vero che i tre edifici ospedalieri visitati, pur con ristrutturazioni e messe a norma effettuate nell'ultimo decennio, sono tutti datati per cui ribadiamo che l'unico modo per garantire una efficace ed efficiente assistenza ospedaliera negli anni a venire é edificare al più presto un nuovo e moderno ospedale fra Molfetta, Terlizzi e Bisceglie al servizio di un bacino d'utenza di circa 280000 abitanti, comprendente anche i comuni di Giovinazzo, Ruvo e Trani, proprio come deliberato dal presidente Emiliano con il Piano di Riordino Ospedaliero: il nuovo Ospedale del Nord Barese Area Adriatica!».

Nominativo  
Email  
Messaggio  

Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""


Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2023
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet