Recupero Password
Ospedale Molfetta: miglioramenti strutturali nel primo semestre 2011, ma c'è chi diffonde discredito per motivi politici e parla di chiusura Significativi i dati contenuti nel reporting direzionale. Ottimizzazione dell'integrazione dei reparti, soddisfacimento della domanda di cura, attrazione dai territori esterni all'8%. Calati i costi, cresce l'occupazione. Ingiustificate le voci di disfunzioni
03 agosto 2011

MOLFETTA - È un momento difficile per la sanità pubblica pugliese. Si lavora in affanno per le problematicità finanziarie e strutturali, ma non mancano i miglioramenti. Sull’onda di un clima di depressione e autoflagellazione, si svalutano la portata e la valenza degli ospedali di provincia sul territorio, a tal punto da diffondere voci di chiusure imminenti di reparti e disfunzioni varie.
Spesso queste dicerie affiorano a Molfetta per il Presidio Ospedaliero «Don Tonino» (come accaduto lo scorso anno per il reparto di chirurgia), rumors ingiustificati e smentiti dal reporting direzionale del primo semestre 2011, che attesta importanti progressi rispetto al primo semestre 2010. Insomma, il P.O. di Molfetta resta una unità di eccellenza.
Aumentano i dimessi ordinari (2.543 nel 2011, 2.456 nel 2010) e le giornate di degenza (15.976 nel 2011, 15.140 nel 2010), nonostante la riduzione del personale. Dati significativi che dimostrano l’ottimizzazione dell’integrazione tra le varie unità ospedaliere. Invariante le prestazioni ambulatoriali esterne, si abbattono i costi e crescono gli indici di occupazione per posti letto di degenza (al 96%) e di qualità con un indice di attrazione dai territori limitrofi dell’8%.
Diminuiscono i dimessi in un solo giorno (da 382 a 322 nel primo semestre 2011), ma soprattutto i ricoveri ripetuti (da 181 nel 2010 a 97 nel 2011), le giornate di degenza in terapia intensiva (da 204 nel 2010 a 175 nel 2011) e i ricoveri inappropriati (da 41 nel 2010 a 38 nel 2011), evidenziando l’incremento del soddisfacimento della domanda di cura.
Intanto, la prossima settimana sarà pubblicato l’avviso pubblico per l’assegnazione di radiologia a Molfetta e 12 medici sono stati stabilizzati con il rinnovo del contratto fino al 31 dicembre 2011 (la Asl attiverà una serie di procedure per non interrompere il servizio).
Inopportune le voci che vorrebbero il Presidio Ospedaliero di Molfetta affogato nelle disfunzioni organizzative e nelle difficoltà economiche. Rumors che avviliscono il lavoro svolto in questi anni non solo dalle professionalità mediche operanti, ma anche dai dirigenti.

© Riproduzione riservata
 
Autore: Marcello la Forgia
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""




Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2024
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet