Recupero Password
Operazione contro clan della Sacra Corona Unita a Lecce, 15 arresti. Le congratulazioni dell'Antiracket
18 luglio 2014

Un duro colpo è stato inflitto alla malavita legata alla Sacra Corona Unita pugliese grazie all’operazione denominata “Baia Verde”. I Carabinieri del R.O.S. di Lecce dalla prima mattinata di giovedì 17 luglio hanno eseguito, in tutta la provincia leccese, un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa su richiesta della locale Procura distrettuale antimafia, nei confronti di 15 indagati affiliati al clan “Padovano” della mafia organizzata pugliese che operava prevalentemente nella fascia costiera jonica del Salento.

Il clan era riuscito a ramificare le proprie attività illecite nel tessuto economico locale, dirigendo i propri interessi in particolar modo al settore turistico balneare che in questa area salentina costituisce uno dei più importanti motori della ricchezza locale. Diversi i capi di accusa, tra cui associazione mafiosa, estorsioni aggravate dal metodo mafioso e spaccio di stupefacenti. Secondo quanto emerso gli indagati sarebbero responsabili di una diffusa attività estorsiva dalle chiare modalità mafiose ai danni di imprenditori locali e altresì avrebbero intessuto una fitta rete di alleanze con clan emergenti della provincia.

A nome di tutto il coordinamento regionale della Federazione Antiracket Italiana il presidente, Renato de Scisciolo, intende vivamente congratularsi con le Forze dell’Ordine e la Procura di Lecce per l’eccellente lavoro svolta, questo atto concreto volto a debellare tali forme di criminalità. Un risultato tangibile che dimostra quanto il territorio salentino possa riscattarsi da oppressioni che molte volte ostacolano le attività economiche e il fiorire di un’area che negli ultimi anni si sta ponendo come punto di riferimento per lo sviluppo del turismo nella nostra regione.

Si auspica che questo successo sia da incoraggiamento verso tutti gli operatori della legalità, intensificando e rendendo più incisivo il lavoro svolto dalle associazioni che non smetteranno mai di rinnovare il proprio invito alla denuncia, di tenere sempre viva la fede nella giustizia. Solo costituendo un fronte comune e compatto, afferma de Scisciolo, si può realizzare un cambiamento positivo.

 

Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2024
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet