Recupero Password
Nuovo allarme sul rischio di truffe ai danni degli anziani a Molfetta Il Movimento Consumatori porta l'attenzione su un fenomeno nel territorio proprio in questo periodo dove i truffatori avvicinano le loro vittime con nuovi trucchi e addirittura avvicinandoli al cimitero
08 novembre 2010

MOLFETTA - Il Movimento Consumatori di Molfetta lancia un nuovo allarme sul rischio di truffe ai danni degli anziani della città. Il fenomeno cambia forma soprattutto perché a bussare alla porta ci sono truffatori che recitano parti sempre più credibili approfittando dell'ingenuità e del buon cuore altrui.

 Ecco la nota:
 
Non aprite quella porta: nuovo rischio truffe.
Non aprite agli sconosciuti: la regola non vale soltanto per i bambini. Gli anziani sono ancora le vittime preferite di numerosi truffatori che si presentano con forme sempre nuove.
I nuovi casi sottoposti all’attenzione del Movimento Consumatori riguardano presunti comitati religiosi che insistono per la consegna personale di una lettera o pacco, malgrado gli inviti a lasciare il tutto nella cassetta delle lettere.
In alcuni casi questa consegna è preannunciata da una telefonata con cui si comunica di dover consegnare un pacco.
Malgrado i cittadini che hanno segnalato questi strani comportamenti hanno agito correttamente, non aprendo al distinto signore o richiamando prontamente l’attenzione dei figli presenti in casa, il rischio di una tentata truffa è alto, posto che il signore in questione si è dileguato prontamente al richiamo della parentela, pur dinnanzi alla consegna “urgente”.
Questo episodio mette nuovamente al centro della attenzione del Movimento Consumatori e delle forza dell’ordine la frequenza dei tentativi di estorsione e truffa a danno degli anziani, approfittando della loro scarsa prontezza di riflessi, e perché no, della loro ingenuità e buon cuore.
Infatti questi episodi, vedono come seconda fase dopo l’approccio, molto spesso il racconto di storie, lacrimevoli ma rigorosamente false, che portano l’anziano a donare denaro o a far entrare i truffatori in casa, che, approfittando della distrazione degli stessi, fanno man bassa di denaro e gioielli.
Spesso false organizzazioni approfittano del buon cuore della gente e proprio nel mese di Novembre si nota la presenza, con una certa frequenza all’interno del cimitero, di pseudo-associazioni che promuovono raccolte fondi per bambini con malattie rarissime e incurabili.
Tali soggetti, spesso vestiti con improbabili divise approfittano dell’elevato affluenza nel luogo di culto di questi giorni, dell’inclinazione che nel cimitero si ha verso la carità e spesso quasi in onore dei propri cari defunti, fa si che si sia più ben predisposti a donare qualche euro in beneficenza.
Si fa presente che le associazioni autorizzate alle raccolte fondi sono quelle riconosciute in appositi albi regionali e ben riconoscibili sotto sigle note.
Le altre si approfittano solo della buona fede per creare gruzzoli importanti partendo da donazioni di piccole cifre.
Invitiamo i cittadini a essere fortemente diffidenti ed accorti, raccomandando ai propri cari più anziani di NON accogliere nessuno sconosciuto nella propria casa, né donare denaro a qualsiasi titolo.’
 
Movimento Consumatori Molfetta
Autore: Q
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2024
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet