Recupero Password
Nuove bombe nel Porto di Molfetta, la maggioranza 'trema' Venerdì ci sarà la seconda convocazione del consiglio comunale richiesto dalle opposizioni sullo stato dei lavori del porto, intanto sono stati rinvenuti nuovi ordigni
23 luglio 2009

MOLFETTA-Nuovi ordigni sono stati ritrovati nelle acque antistanti il porto di Molfetta nonché nelle vicinanze di Torre Gavetone. Per conto dell'Istituto superiore per la protezione e ricerca ambientale il nucleo operativo dello Sdai, che per più di un anno si è occupato di far brillare gli ordigni sui nostri fondali, ha fatto sapere che sarebbe opportuno procedere a nuove azioni di sminamento in seguito a recenti operazioni di ricognizione. In sintesi il mare di Molfetta, malgrado il decantato raggiungimento dello sminamento di cui l'amministrazione ha dato notizia i primi di questo mese con la bonifica di 63 ordigni, resta una polveriera: sui fondali ci sono ancora cassette di munizioni, bombe da mortaio, pezzi di un aereo incendiario, un bidone rotto ed un altro probabilmente integro di disfogene. Il disfogene è un arma ampiamente usata nella Prima Guerra Mondiale e fa parte della categoria dei gas asfissianti. Anche questa volta, come già avvenuto in passato, l'idea di un fondale pulito non ha retto ed è tornata prepotente la realtà con la differenza che probabilmente qualcuno rischia di uscire malconcio dall'insana attività di giocare, su un campo minato, con soldi dei contribuenti e progetti faraonici. I cittadini a questo punto chiedono risposte e ancora più carico di attese si fa il Consiglio comunale convocato per venerdì su richiesta delle opposizioni dopo che, in prima convocazione, il sindaco e i consiglieri di maggioranza hanno disertato la seduta. Questa volta il confronto non dovrebbe saltare, anche solo per motivi procedurali, staremo a sentire se arriveranno finalmente risposte nel merito dei problemi. Di fronte a tale spettacolo, che i molfettesi rischiano di pagare caro via dei ritardi negli adempimenti nei confronti della ditta appaltatrice, la città dovrà assistere ancora una volta attonita al brillare di altre bombe che rischiano di intaccare anche le fondamenta politiche della città.
Autore: Sergio Spezzacatena
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""



Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2024
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet