Recupero Password
Nasce la Asl Bat 1: la terza commissione approva il ddl del governo
05 agosto 2005

BARI – 5.8.2005 La Bat, la sesta nuova provincia pugliese, avrà la sua asl di competenza. Anche se ben presto il numero delle Asl diminuirà. Ce ne sarà una per ciascuna provincia. Meno uffici quindi e più qualità nell'offerta dei servizi sanitari. Il primo passo questa mattina, quando la terza commissione consiliare, alla presenza dell'assessore competente Alberto Tedesco, ha approvato a maggioranza il disegno di legge del governo regionale, emendato dallo stesso Governo in due punti, sulla ridefinizione degli ambiti territoriali delle Asl. "Un provvedimento urgente e necessario - ha detto l'assessore Tedesco - assolutamente in linea con gli obiettivi di questo Governo, corrispondere cioè alle legittime aspettative dei cittadini del nord barese. Entro 4 mesi poi dall'approvazione del disegno di legge, la Giunta dovrà varare il regolamento di funzionamento della Asl che sarà a regime dal primo gennaio 2006. Fino ad allora ci sarà una gestione transitoria". Tedesco quindi ha ribadito le intenzioni del Governo regionale in merito al "coinvolgimento della commissione competente nel prezioso lavoro di ridefinizione dei principali strumenti di programmazione nell'ambito sanitario per attuare un percorso di adempimenti e superare le criticità di questo settore". Con il ddl approvato in commissione, nasce così la Bat 1 (subentra alla Asl Ba 1) che comprenderà i 10 Comuni della sesta provincia. Modificate conseguentemente anche la Asl Fg2 (dalla quale sono stati scorporati i tre comuni che confluiscono nella Bat, Trinitapoli, Margherita di Savoia e San Ferdinando di Puglia), la Asl Ba2 (che incorpora i comuni della Asl Ba1 che non confluiscono nella sesta provincia), la Asl Ba 3 (manterrà lo steso ambito territoriale fatta eccezione per lo scorporo del comune di Palo del colle) e la Asl Ba 4 (dalla quale viene scorporato il comune di Bitonto). La posizione del comune di Conversano resta invece stralciata, in attesa di un accordo tra i sindaci. Di parere nettamente contrario il consigliere di Alleanza Nazionale Sergio Silvestris che ha parlato "di una delusione di fondo per aver penalizzato la sesta provincia". "Di fatto si tratta di una cancellazione e non di un battesimo - ha detto Silvestris - perché il territorio della Bat ha già due Asl i cui uffici sono a Barletta e ad Andria. La logica del togliere ad alcuni per dare ad altri è una logica che non ci sta bene". Silvestris aveva chiesto al presidente della commissione Dino Marino, in sede di discussione, di unificare in un testo unico la sua pdl con il ddl del Governo trattando entrambi la stessa materia, ma il parere contrario della ragioneria sulla proposta di legge Silvestris ne ha di fatto impedito anche l'esame nel merito. Il consigliere dell'Udc Angelo Cera ha quindi ricordato di una "vecchia proposta di legge per la nascita di una Asl di competenza dei comuni del sub appennino dauno", mentre Vito Bonasora (Italia dei Valori) ha ricordato la necessità di "mettere mano contemporaneamente anche al piano socio sanitario". Gianmarco Surico (La Puglia prima di tutto) ha concordato sullo "snellimento delle procedure amministrative e sulla rivisitazione delle attribuzioni, avendo come priorità lo sviluppo della medicina territoriale". Pina Marmo invece (Margherita) ha sottolineato la "necessità di diminuire il numero delle Asl per poter investire le risorse risparmiate in una qualità maggiore dei servizi sanitari". Michele Sarcinelli
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2024
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet