Recupero Password
Molfetta, Rifondazione: Cittadella degli artisti? TUTTO E' IN ALTOMARE...
17 dicembre 2009

MOLFETTA – Rifondazione comunista denuncia i ritardi nel completamento della Cittadella degli artisti a Molfetta, col rischio di perdere i finanziamenti regionali, come già denunciato più volte in inchieste della rivista “Quindici”.

«Dopo il ritardo nei lavori di ristrutturazione presso la Scuola Prefabbricate di Levante – dice Rifondazione -, e nell'auspicio che venga rispettato il termine per i lavori (scadenza al 31.12.2009) – altrimenti potremmo perdere il finanziamento regionale – denunciamo un'altra strana vicenda relativa a lavori pubblici e appalti.
Non tutti sanno che un anno fa c'è stato un incidente nel cantiere dell'ex capannone Asm su via Bisceglie, in cui dovrebbe sorgere la Cittadella degli artisti: un automezzo della ditta sprofondava in una voragine apertasi nel piazzale antistante il capannone, a causa del cedimento del piano stradale sulla cisterna e per fortuna l'autista riusciva a salvarsi quasi indenne. Un incidente che avrebbe potuto essere evitato grazie a una maggiore conoscenza dello stato dei luoghi, da accertare magari in fase di progettazione preliminare e definitiva, e che ha originato una istanza risarcitoria nei confronti del Comune.
Nel contempo vorremmo evidenziare che oramai da mesi sono fermi i lavori di ristrutturazione e realizzazione dei laboratori urbani giovanili denominati “Cittadella degli artisti” e “Centro Aperto Polivalente per Minori” finanziati da fondi regionali. La consegna prevista era fissata per l'agosto 2009 e l'importo dei lavori ammontava a circa € 900.000.
A settembre scorso è pervenuta la richiesta dell'impresa appaltatrice che per oneri e danni imprevisti e imprevedibili ha chiesto la corresponsione di € 865.000, comprensiva sia dei lavori eseguiti che dei danni subìti. Quali danni e quali oneri dalle carte non è possibile capire.
Chiediamo all'Amministrazione di fare chiarezza su queste richieste dell'impresa e sul loro fondamento, ma soprattutto di far luce sul perché ha deciso di procedere alla risoluzione consensuale del contratto d’appalto per l’esecuzione dei lavori di ristrutturazione riconoscendo un credito finale all'impresa pari a € 266.000.
Qual è la spiegazione per questa somma che ci ritroviamo a dover versare senza che i lavori siano terminati?
Perchè il Comune sarà costretto a bandire una nuova gara per la ripresa dei lavori?
Perché nonostante una variante al progetto approvata dalla Giunta nell'agosto 2009 l'opera non sarà ancora finita e si renderanno necessari lavori di completamento?
Da dove si prenderanno altri fondi? Non c'è il rischio di perdere i finanziamenti regionali già ricevuti?
Tra l'altro anche la prima gara per l'appalto dei servizi di gestione dei laboratori urbani giovanili è stata infruttuosa.
Cosa ne è del progetto Cittadella degli artisti, quando sarà finalmente realizzata e affidata ai gestori?»
 
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2023
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet