Recupero Password
Molfetta, presentazione del libro dedicato a Gaetano Salvemini di Marco Ignazio de Santis Il libro sarà presentato alla cittadinanza sabato 11 dicembre, alle ore 18.30, presso la Sala Finocchiaro
16 novembre 2010

MOLFETTA - In occasione del cinquantesimo anniversario della morte di Gaetano Salvemini, nel novembre 2007, Il Movimento del Buon Governo e della Democrazia Partecipata, insieme a Cantieri di Sinistra, con la collaborazione dell’Associazione Culturale della Terza Età e con il Patrocinio della Regione Puglia, della Provincia di Bari e dei Comuni di Molfetta, di Giovinazzo, di Bitonto e di Bisceglie, promosse un ciclo di tre giornate celebrative, che suscitarono notevole interesse anche per i contenuti, in parte inediti, che vennero proposti.
Ora, dopo un lungo ed attento lavoro di ulteriore ricerca, raccolta e riscrittura, coordinato da Marco Ignazio de Santis, grazie anche alla preziosa collaborazione di Pasquale Minervini (entrambi collaboratori di "Quindici") ed alla disponibilità di Elena Germano Finocchiaro che ha consentito la pubblicazione di materiale inedito proveniente dagli archivi dell’Associazione Elena e Beniamino Finocchiaro, sono stati raccolti in un bel volume, per i tipi diNuovo Centro Stampa – Molfetta, tutti i documenti e gli atti di quelle tre intense giornate dedicate al nostro illustre concittadino. Completa la pubblicazione un interessante materiale fotografico, anch’esso in parte inedito.
La splendida copertina riproduce l’immagine dell’evento realizzata dalla molfettese Vittoria Facchini, illustratrice di fama internazionale.
Nel libro è presente un eloquente spaccato di un Gaetano Salvemini “privato”, così come emerge dal carteggio con la sorella Annetta, messo per la prima volta a disposizione degli studiosi e del pubblico dall’archivio privato dell’Associazione Elena e Beniamino Finocchiaro che “ha rappresentato – così come si legge nel preambolo del volume – lo scrigno dischiuso con filantropica generosità, alla Città”.
Alle elezioni del 1913 a Molfetta, le prime in Italia a suffragio universale maschile, e alla battaglia elettorale, non priva di episodi di incontrollata violenza, è dedicata una parte consistente del libro. Ai documenti storici sui fatti del 1913, ricostruiti dallo stesso De Santis, si aggiunge la relazione redatta da Edoardo Germano, insigne medico e scienziato, padre di Elena, che, per uno scherzo del destino, si trovò ad essere il rappresentante a  Molfetta dell’On. Pansini: l’avversario di quello che sarebbe stato il Maestro del marito di sua figlia!
Di grande interesse, peraltro, la ricostruzione testimoniale di Elena Germano Finocchiaro delle due vite parallele, spesso configgenti, di suo padre e di Gaetano Salvemini.
Di particolare spessore, l’analisi storico-filosofica su “La società della conoscenza di Gaetano Salvemini” curata dal Marino Centrone, docente di Filosofia della scienza all’Università degli Studi di Bari.
Oltre alla prefazione del Sindaco di Molfetta, Antonio Azzollini, altri interessanti contributi sono stati apportati da Nicola Pice, già Sindaco di Bitonto, e da Antonio Mastropierro. Mentre, la pubblicazione del profilo di Salvemini “fuoruscito”, tracciata, con consueta straordinaria efficacia, dall’indimenticato Beniamino Finocchiaro, appare un’opportuna quanto utile citazione.
In appendice, inoltre, due interessanti trasposizioni sceniche dei fatti accaduti: una story board scritta da Beniamino Finocchiaro e Nicola Saponaro per la RAI, mai realizzata; la sceneggiatura di “Millenovecentotredici – La cantata degli ombrelli”, opera teatrale realizzata da Salvatore Marci, che chiuse, con molto successo, le giornate salveminiane, liberamente tratta dal testo precedente nonché delle relazioni di Ojetti e Colaianni.
Il libro sarà presentato alla cittadinanza sabato 11 dicembre, alle ore 18.30, presso la Sala Finocchiaro, da Giuseppe Cannizzaro. Presentato e, come scrivono Betta Mongelli, Angela Amato e Leonardo Minervini nel preambolo del libro, “consegnato” a Molfetta e ai Molfettesi, “non rassegnati all’idea che questa Città non avverta l’obbligo morale di istituire un archivio salveminiano pubblico”.
Il volume può essere richiesto alle associazioni dietro il versamento di un modesto contributo spese.

Per informazioni: cell. 347/9529685 o e-mail libro_salvemini@virgilio.it

Autore: Q
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2024
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet