Recupero Password
Molfetta, “Mani sulla città”: l'ing. Altomare interrogato nel carcere di Trani non risponde ai giudici L'indagato si è avvalso della facoltà concessa dalla legge e si è dimesso da tutti gli incarichi pubblici per favorire il suo trasferimento agli arresti domiciliari
28 giugno 2011

MOLFETTA – Dopo l’operazione “Mani sulla città” della Procura della Repubblica di Trani con il Corpo Forestale dello Stato, che ha portato all’arresto del Dirigente dell’Ufficio Territorio del Comune di Molfetta, ing. Rocco Altomare (foto) e di altri 8, c’è stato ieri il primo interrogatorio dello stesso dirigente nel carcere di Trani.

Altomare si è avvalso della facoltà di non rispondere e si è dimesso da tutte le cariche pubbliche, la stessa cosa hanno fatto gli altri arrestati ai domiciliari. La scelta di non rispondere e di dimettersi rappresenta la strategia difensiva dell’ex dirigente per prendere tempo e organizzare meglio la sua difesa, ma anche per cercare almeno di migliorare la sua posizione detentiva e di essere trasferito dal carcere a casa sua con gli arresti domiciliari.
Vedremo nelle prossime ore quale sarà la decisione del giudice.
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""





Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2024
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet