Recupero Password
Molfetta, “La via di Gerusalemme”, suoni, immagini, installazioni sulla Terra Santa
09 febbraio 2006

MOLFETTA – 10.2.2006 Dal 4 al 12 marzo prossimi dalle 18.30 alle 21, l'Ospedale di Santa Maria dei Martiri (Ospedale dei Crociati) a Molfetta (nella foto) ospita “La Via di Gerusalemme”, rassegna-evento che raggruppa proiezioni, concerti, una mostra fotografica, una conferenza. Tre artisti Gaetano Armenio, Paolo De Santoli e Giovannangelo De Gennaro raccontano la Terra Santa utilizzando fotogrammi, sculture, suoni. L'iniziativa è organizzata dalle associazioni culturali Opera e Calixtinus. Si avvale della collaborazione dell'Ordine Equestre del Santo Sepolcro. Ha come Media partner Antenna Sud. Il programma proposto mette a confronto le culture del Mediterraneo rievocando la figura del viandante e del pellegrino. Gaetano Armenio presenta un reportage realizzato in occasione di un viaggio in Terra Santa organizzato dai frati francescani di Molfetta ad ottobre del 2005. Fotografie montate in videoproiezione per “visitare” i luoghi sacri in cui cristiani, musulmani ed ebrei non riescono a trovare pace. Il reportage ha dato vita ad un volume d'arte i cui testi storici sono stati forniti dai Cavalieri del Santo Sepolcro di Gerusalemme. La installazione, realizzata con l'impiego di cinque proiettori, utilizza come fondo la pietra viva delle pareti, del soffitto, del pavimento dell'Ospedale. Paolo De Santoli racconta la sua Terra Santa proponendo una serie di Totem che ricordano per certi versi i Cavalieri della Bruna, quelli della festa patronale di Matera. E ad un certo punto l'artista trasforma quei cavalieri, quei totem, in oggetti luminosi, lampade d'arte tutte da ammirare e da studiare. Giovannangelo De Gennaro, direttore dell'Ensemble Calixtinus, si propone con un ciclo di concerti che ripropongono i canti dei pellegrini nel medioevo: “Canto in punta di pietra. Suoni, immagini e suggestioni”, “Meu sidi Ibrahim. Il giardino musicale di Federico II”, “Rosas das Rosas. Miracoli e leggende di viandanti e pellegrini nel medioevo”. Sempre De Gennaro, martedì 7 marzo nel teatro Odeon, con Mizan Orchestra presenta un concerto di musiche cristiane, arabe e giudaiche, e venerdì 10 nell'Ospedaletto dei Crociati tiene una conferenza proprio sulla musica e i canti dei pellegrini. L'ingresso all'Ospedaletto sarà libero ad eccezione del sabato e della domenica quando sono previste anche le esibizioni di gruppi musicali ed artisti con concerti in cui le musiche occidentali e arabe entrano in dialogo e si accede solo per invito. Maggiori informazioni sul progetto e sui programmi si possono attingere consultando il sito www.laviadigerusalemme.it. Info. 393.7347027
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2023
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet