Recupero Password
Molfetta, la Uil attacca il presidente dell'Asm, Mancini
24 novembre 2009

MOLFETTA – Contrattacco del sindacato Uil dell’Asm che replica alle dichiarazioni del presidente Mancini che aveva deciso di rompere le relazioni sindacali, dopo lo sciopero della scorsa settimana.
« In riferimento al comunicato del 20 novembre – dice il comunicato - questa OS UIL trasporti settore igiene ambientale tiene a rispondere al presidente ASM sig. Pasquale Mancini i seguenti punti:
1)      Risoluzione definitiva dei 18 lavoratori Part-Time che da numerosi anni vivono in uno stato di precarietà insieme alle loro famiglie e nonostante la legge obblighi la stabilizzazione dopo i 36 mesi di lavoro.
2)      Motivando come problemi di bilancio l’ASM, lo scorso mese, ha allontanato e non  confermando, 4 lavoratori, che insieme alle loro famiglie, si apprestano ad affrontare le festività natalizie da disoccupati.
3)      La OS UIL è da sempre impegnata alla tutela dei lavoratori come dimostrano le ultime azioni messe in atto per la salvaguardia del lavoro e cioè:
A)    Denuncia art. 28 statuto dei lavoratori nei confronti degli amministratori della Coop. Progetto Ricicla (appaltatore uscente impianto selezione ASM) per attività antisindacale.
Azione presso l’ispettorato del lavoro di Bari per mancato pagamento ai lavoratori della Coop. Progetto Ricicla del TFR e verifica contributiva.
Queste, a differenza dei comunicati-propaganda fatti dal presidente Pasquale Mancini, le attività della UIL.
Sono a ribadire che la violenza, gli atti vandalici non sono parte del DNA di questa categoria dove tu sei presidente, il nostro DNA è puro non macchiato di sporcizia (anche se lavoriamo nella nettezza urbana) e siamo molto orgogliosi.
In oltre diffidiamo il sig. Pasquale Mancini all’effettuare incontro sindacale senza invitare la OS Uil Trasporti e ad applicare la legge in materia di Relazione Sindacali.
Si diffida inoltre, a non calunniare la UIL Trasporti che nulla ha che fare con quanto detto e pubblicata dal sig. Pasquale Mancini in riferimento a quanto verificatosi il giorno dello sciopero del 18 novembre dei lavoratori ASM (nella foto, la sede dell'Asm alla zona industriale).
Voglio chiarire con il presidente ASM che lo sciopero era nazionale, per cui non era solo UIL Trasporti ma c’erano anche altre sigle sindacali, ma non riesco a capire perché viene citata solo la UIL?
Domanda da un milione di dollari, non vorrei capire caro presidente che non ci siano dei presupposti personali con la UIL Trasporti oppure con chi dirige la delegazione UIL (Paolo Montebello) eppure negli ultimi periodi caro Presidente la casa UIL ti ha ospitato.
La Uil per il bene della comunità Molfettese è sempre pronta ad ogni collaborazione .
Spero di non scrivere più perché abbiamo altro a cui pensare  e poi non interessano i comunicati di propaganda».
UIL Trasporti settore igiene ambientale

Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""



Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2023
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet