Recupero Password
Molfetta, la ozonizzazione nelle scuole va avanti In occasione del vertice di oggi sull'influenza A, l'assessore Roselli replica alla Regione ribadendo l'efficacia della procedura di sterilizzazione delle scuole
06 novembre 2009

MOLFETTA - Va avanti il procedimento di ozonizzazione delle aule e di tutti gli spazi comuni del plesso scolastico "Rosaria Scardigno", chiuso dal Comune di Molfetta fino a domani (sabato 7 novembre) su input dell'Ufficio Igiene Pubblica dell'ASL di Bari, dopo l'accertamento di un caso di contagio da virus A/H1N1. "È incomprensibile il fatto che la Regione contesti una scelta che il Comune di Molfetta ha fatto seguendo una proposta del competente Ufficio di Igiene Pubblica della ASL di Bari" afferma l'assessore ai Servizi Socio Educativi, Luigi Roselli. "In questo momento così delicato, in cui sarebbe bene che tutte le componenti istituzionali preposte alla tutela della salute dei cittadini collaborino per non creare allarmismo, dispiace che un esponente della giunta regionale critichi la nostra scelta di tutelare la salute dei nostri piccoli concittadini mediante la sanificazione degli ambienti scolastici.
Tanto più che la stiamo svolgendo sulla scorta di quanto previsto da una legge della Regione Puglia e senza ricorrere a risorse finanziarie regionali o dell'ASL come invece dovrebbe essere in questi casi e come auspichiamo che sia per il futuro", sottolinea Roselli.   "È evidente che il nostro obiettivo - continua, Luigi Roselli - condiviso dall'Istituto di Igiene Pubblica dell'ASL, è di eliminare nelle scuole quei fattori di rischio che possano rendere più vulnerabili i bambini, evitando quindi che siano esposti maggiormente ai vari agenti patogeni.
Ma ciò che più fa riflettere è che, mentre la Regione Puglia si cimenta in inutili polemiche, le autorità sanitarie della provincia di Belluno hanno di recente acquistato due ambulanze, per il ProntoSoccorso San Marino di Belluno, dotate di un innovativo impianto di ozonizzazione che riesce ad abbattere la carica batterica e rendere inattivi parassiti e virus in appena trenta minuti." 
L'ozonizzazione, in particolare, è un procedimento di sterilizzazione degli ambienti autorizzato dal Ministero della Sanità già dal 1996. Secondo diversi studi scientifici delI'Istituto di Igiene dell'Università di Perugia e dell'Istituto di Microbiologia dell'Università di Parma, dato il suo alto potere ossidante, l'ozono quando erogato in opportune concentrazioni in ambienti confinati espleta un'efficace azione di disinfezione antimicotica e battericida ed è molto attivo nei confronti di tutti i microrganismi, spore e virus compresi.  
In vista dell'incontro che oggi pomeriggio, alle 16.00, si terrà nella Fabbrica di San Domenico, con i dirigenti scolastici, docenti e i rappresentanti di istituto dei genitori, l'assessore Roselli ribadisce che la sanificazione delle scuole materne, elementari e medie di Molfetta proseguirà (nei prossimi fine settimana) secondo un calendario prestabilito già da tempo con l'Istituto di Igiene Pubblica dell'ASL Bari e sarà realizzata dalla municipalizzata ASM.
All'incontro di oggi parteciperanno Tommaso Fontana direttore del dipartimento Malattie Infettive dell'Ospedale di Bisceglie, e Elio Massarelli dirigente dell'Ufficio Igiene Pubblico dell'ASL Bari, i referenti locali dei medici di Medicina Generale e i pediatri di libera scelta. 

Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2023
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet