Recupero Password
Molfetta, i volontari della Croce Rossa raccolgono viveri per famiglie bisognose
26 giugno 2009

MOLFETTA - Sabato 4 luglio i volontari del Gruppo Pionieri della Croce Rossa Italiana di Molfetta organizzano la “Giornata della Raccolta Alimentare”. La raccolta di viveri e generi di prima necessità a favore delle famiglie maggiormente bisognose della nostra città, avverrà presso il supermercato Dok sito in Via Edoardo Germano 22/f dalle 10 alle 13. All'interno del supermercato saranno presenti alcuni volontari che riceveranno prodotti alimentari e di altro genere da parte di chi vorrà contribuire donando anche uno solo dei propri acquisti. Successivamente gli stessi volontari del Gruppo Pionieri provvederanno a catalogare i prodotti donati e quindi a distribuirli presso le famiglie molfettesi più bisognose.
Autore:
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Ragazzi siete semplicemente G R A N D I. Volevamo definirVi con un aggettivo più gratificante ma, sfogliando la Treccani, non abbiamo trovato niente per compararvi. Vi diciamo: B R A V I, G R A N D I. Domani saremo tutti con voi: G.G., Prof.O., D.R., R.T., N.S., P.di P., J.L., K. lo S., O.B., A.T., D.la S., C. la V., J.W., a M.M., ecc., ecc., tutti quanti vi salutano, vi ringraziano, vi abbracciano. GRAZIE, con tutto il cuore. A domani. - "I poveri esistono, ci sono, anche in questa città che si sente ricca e ostenta il proprio benessere. I poveri ci sono e vanno aiutati. Molte organizzazioni volontarie e/o religiose se ne occupano, spesso in maniera encomiabile, ma questo non può e non deve essere una giustificazione perchè il Comune faccia finta di niente. La collettività ha il dovere di occuparsi di coloro che fanno più fatica, perchè la parola "comune" sta per comunità, e si occupa dunque di tutti senza distinzioni di nessun tipo, men che meno economiche. Il problema della povertà è un problema di tutti, non è un problema loro. I poveri non devono nascondersi, la città non deve far finta di non vederli. Bisogna uscire dalla logica della carità, ovvero: "quello che avanza, che non ci piace più, che è definitivamente superfluo e bruttino lo diamo ai poveri", per entrare in una logica di giustizia sociale, in una logica di ridistribuzione delle opportunità e non di distribuzione di mance. Nessuno può stare del tutto bene finchè sa che anche solo uno sta male; nessuno può essere felice finchè sa che anche solo uno è infelice." A domani. Grazie per tutto quello che farete.
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2023
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet