Recupero Password
Molfetta ed il suo mare, un'eredità esplosiva
01 ottobre 2014

MOLFETTA - L'Associazione Culturale “Eredi della Storia” con la “Fondazione ANMIG”, in data 4 Ottobre 2014 alle ore 18,30 presso la Sala Finocchiaro  della Fabbrica San Domenico, presenteranno un convegno ed una serie di proiezioni di filmati inediti relativi all’ inquinamento e bonifica del mare da ordigni bellici.

Coordinatore sarà Tommaso Minervini, già sindaco della città che introdurrà il lavoro-ricerca di Michele Spadavecchia, ricercatore storico e presidente dell’Associazione “Eredi della Storia”.

Si tratta di un viaggio nel tempo, dove personaggi come il Gen. Nicola Bellomo ed altri coraggiosi dimenticati, saranno rivalutati; dove episodi come l’affondamento della M/C Alessandro I e il rilascio di ordigni in mare da aerei militari NATO di rientro dai Balcani durante la guerra in Kosovo avranno finalmente una spiegazione senza fraintendimenti o mezze verità.

Saranno presenti quali ospiti, il sig. Giovanni Lafirenze del BOCAMI (Bonifica Campi Minati) autore del libro “Schegge Assassine”, il Comandante responsabile del Nucleo Artificieri della Polizia di Stato Paolo Cutolo, ed il T.V. Mirko Leonzio dello SDAI - Marina Militare di Taranto che riferiranno le proprie esperienze ed opinioni.

Sarà messo in giusto risalto l’impegno che la Marina Militare sta affrontando con un Programma Operativo Nazionale “Port and Costal Survey” (PaCS), già presentato il 13 Febbraio 2014 all’8a edizione di BIG-BLUE e poi a Brindisi, Augusta, Messina e Napoli, per eseguire attività di controllo e di monitoraggio degli ambienti portuali con mezzi tecnologici all’ avanguardia.

Infine a conclusione del Convegno le opinioni del Vicesindaco Bepi Maralfa e quelle del pubblico presente faranno da coronamento al convegno.  La bonifica del litorale è legata alla realizzazione del nuovo porto che rilancerà l’economia di Molfetta e sarà foriera di benessere; per questo i cittadini saranno informati con chiarezza e trasparenza sullo stato dei lavori di bonifica e sui tempi necessari affinché il nostro litorale possa essere sicuro per la balneazione, per la pesca e per la nostra salute.

Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""



Lo dicevo anch'io! Comunisti! Refrattisti e refrattari trappisti! A proposito ora ricordo!!!!!! Amico Addavenì, anche tu sei di memoria corta....vediamo un po'. La redazione di Quindici|martedì 3 lug 2012 15:54:58 Caro Addavenì, invece di fare il servo e il lecchino del sindaco cerca di ragionare. Il porto, se continua così, sarà un disastro per Molfetta e per i nostri figli. Quindici racconta la verità, non denigra nessuno, caso mai è il sindaco desposta e ormai senza controllo perchè non sa rinunciare al potere che sta perdendo, che denigra noi, invitando la gente a non leggere i giornali, così trionfa la sua verità, quella che diffonde con i suoi comunicati dell'ufficio propaganda. Il fascismo il senatore ce l'ha nel cervello e non può rimuoverlo. Così fanno tutti i dittatori. A proposito di Benedetta, che cos'è? l'ufficio propaganda del sindaco, pagato dai cittadini, non ha diffuso nulla. A Quindici non è arrivato nulla. Di che parli Addavenì, chiedi all'ufficio stampa perché il sindaco ha dato ordine di non inviare la notizia a Quindici (ha paura?). E poi noi non siamo Komunisti, ma cittadini liberi e questo ti dà fastidio perchè tu non lo sei, poveretto! Prova una volta a ragionare con la tua testa... Ora come la mettiamo? "...alla realizzazione del nuovo porto che rilancerà l'economia di Molfetta e sarà foriera di benessere". Komunisti! Antiportualisti! Viva il Porto Nuovo di Molfetta! Ci aprirà le porte e le vie dei mari dall'Occidente all'Oriente, rilancerà l'economia - anche se al momento non si sa dove - e le foresterie saranno interessate al benessere e alla prosperità. Che Porto! Avanti tutti a babordo e via a motori tutta.


Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2024
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet