Recupero Password
Molfetta, condanna a 4 anni per reati di usura ed estorsione
20 febbraio 2011

MOLFETTA - Un altro significativo risultato, non solo per l’Associazione Provinciale Antiracket Antimafia di Molfetta; questo risulta essere la condanna a quattro anni di reclusione, più il pagamento di un indennizzo pari a 2.000,00 euro, per un uomo accusato dei reati di usura ed estorsione aggravata.
Secondo i fatti risalenti all’anno 2007, l’uomo, che avrebbe applicato un tasso d’usura pari al 220,41%, a fronte di un prestito di circa 30.000 euro avrebbe richiesto ad una delle sue vittime interessi per 108.000 euro. Tale vittima, proprietaria di un’agenzia di viaggi, avrebbe inoltre corrisposto all’usuraio l’ammontare di circa 13.000 euro sotto forma di viaggi destinati a sé e ad altri membri della propria famiglia, tra cui la moglie altresì imputata nel processo, ma assolta.
L’ottimo lavoro svolto dalla Procura di Bari, ha permesso di raccogliere un’ampia documentazione bancaria, intercettazioni telefoniche ed altri elementi probatori gravi, importanti al fine di costruire un saldo impianto accusatorio che, assieme al lavoro di contestazione ad opera delle parti civili sulla perizia tecnica di parte presentata dalla difesa degli imputati, ha portato a tale severa condanna.
Il giudice dell’Udienza Preliminare del Tribunale di Bari, Giuseppe de Benedictis, ha quindi condannato, lo scorso 14 febbraio, l’imputato, che ha optato per il rito abbreviato, al risarcimento dei danni sia in favore della parte offesa, sia dell’Associazione Provinciale Antiracket Antimafia che si è costituita parte civile; entrambe le parti sono state difese dall’avvocato Marco Di Bartolomeo.
Una sentenza, questa, che risuona non solo come monito per i soggetti implicati in attività di usura ed estorsione, quanto più come un chiaro segnale dell’efficacia della macchina della giustizia.L’Associazione Provinciale Antiracket Antimafia di Molfetta con il presidente Renato de scisciolo esprime ancora una volta la propria soddisfazione per tale risultato, che contribuisce ad incentivare il delicato lavoro fin qui svolto.

Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2024
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet