Recupero Password
Molfetta “Città d'Arte”, Mauro Panunzio contesta la mancanza di concertazione
22 marzo 2006

MOLFETTA 22.03.2006 Continua a far discutere nel mondo dei commercianti il riconoscimento di Molfetta quale “Città d'arte”. Sulla questione interviene, tramite un comunicato stampa, Mauro Panunzio, fino a qualche settimana fa presidente della “Molfetta shopping”, lamentando in particolare la mancanza di una concertazione con sul territorio. “I rappresentanti delle associazioni a carattere regionale – sostiene Panunzio - pur avendo l'assoluta competenza sul parere da esprimere in riferimento alla città d'arte, non hanno la stessa competenza esclusiva sul calendario delle domeniche di apertura”. Corroborando quest'affermazione con il riferimento all'art. 18, comma 1, della Legge regionale n. 11 del 2003. Chiaramente il vero nodo della questione sta in quel che comporta il riconoscimento di “Città d'arte” in termini di concessioni all'apertura domenicale degli esercizi commerciali. “Le associazioni di categoria della città – continua Panunzio - tardivamente convocate, venivano solo informate dell'ordinanza emanata dal Sindaco dove si concedevano ben 30 domeniche più 8, se sostenute da attività di marketing urbano, per tutti gli esercizi commerciali. Affermo l'assoluta inadeguatezza di una scelta fine a se stessa, per un numero di domeniche inaccettabile, che non sarà mai condiviso da nessun commerciante perché non è stato avviato alcun confronto a tutto campo sui problemi che, inevitabilmente, si innescano. Credo che la mancanza di un'ampia partecipazione a decisioni importanti e strategiche per la reale difesa del commercio tradizionale porterà malumore tra i lavoratori del commercio, compresi i negozianti”. Il dubbio è aperture domenicali, finiscano con il tramutarsi, viste le attuali esperienze dei lavoratori e dei piccoli commercianti, in motivo di disagio, anche perché l'amministrazione non ha tentato di pianificare tutte le conseguenze di tale provvedimento, lasciando sostanzialmente allo sbaraglio la categoria. Nella sua nota Mauro Panunzio riporta le voci di altri commercianti: «L'apertura domenicale è comprensibile in zone dove vi è un effettivo richiamo turistico e dove il turismo è un pilastro del tessuto economico. In altre aree vanno invece valutati i pro e i contro di simili provvedimenti attraverso la strada della concertazione». Ed anche: « Molfetta non è organizzata per le aperture domenicali. Se si vuole realmente garantire questa possibilità ai turisti e ai cittadini, bisogna allo stesso tempo prevedere altri servizi essenziali: penso ai trasporti, per esempio, ma anche a servizi per le lavoratrici che devono trovare soluzioni per la custodia dei figli». Per finire: «Come possiamo parlare di Molfetta città d'arte, se non si fa nulla per creare un indotto, per trattenere il turista, anche a livello di attrazione culturale la città è in grado di offrire ancora troppo poco per pensare di incrementare la propria economia turistica». I maggiori problemi si avrebbero per i piccoli esercizi a conduzione famigliare: “Oggi parliamo tanto di flessibilità – afferma ancora Panunzio - ma la flessibilità non può essere quella che costringe lavoratori e piccoli commercianti a lavorare anche 16 ore al giorno senza la possibilità di un turno di riposo. Chi ha fatto della protezione della famiglia la propria bandiera politica dovrebbe chiedersi se i provvedimenti di apertura domenicale non siano in contraddizione con i tali valori”. Non c'è preclusione netta, quanto richiesta di misure correttive e provvedimenti adeguati: «Se proprio non si può farne a meno – conclude Panunzio - perché il mercato ce lo chiede, almeno non facciamo pesare questa situazione garantendo alcuni servizi utili come il trasporto, la possibilità di parcheggio, l'apertura di servizi di accoglienza per bambini o anziani”.
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2023
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet