Recupero Password
Molfetta Calcio: esonerato Barione, Riccardo Di Giovanni nuovo tecnico
17 febbraio 2006

MOLFETTA – 17.2.2006 Sarà Riccardo Di Giovanni a guidare il Molfetta nelle ultime sette gare di campionato e molto probabilmente anche nella fase di play-off. Il pareggio di San Severo (1-1), inutile in chiave primato, è stata l'ultima goccia che ha rotto definitivamente un precario equilibrio nello spogliatoio, tra squadra e presidente emerso nel girone di ritorno, nonostante i risultati non siano stati disastrosi con le 4 vittorie, 2 pareggi e 2 sconfitte, 14 reti all'attivo e solo 2 subite. Eppure proprio la settimana scorsa era stato sancito un patto tra squadra e presidente che deluso per certe prestazioni dei giocatori, per tre settimane si era allontanato dallo spogliatoio. Il tecnico certo della fiducia della società ha continuato a gestire il gruppo come ha fatto dall'inizio dell'anno. Evidentemente l'unione nello spogliatoio era solo di facciata e il tecnico Barione non riscuoteva più la fiducia di alcuni giocatori. Non secondaria nella decisione del presidente De Nicolò, la formazione messa in campo a San Severo, con le novità che ad alcuni non sono piaciute. A partire dalla scelta di aver escluso dalla formazione titolare il cannoniere e capitano Corrado Uva, entrato poi nell'ultimo quarto d'ora. A questo punto, di fronte a questa situazione il presidente, per evitare uno sfaldamento della squadra proprio nella fase decisiva della stagione, ha deciso di dare una scossa con l'esonero dell'allenatore. Da notare che anche l'anno scorso, in questo periodo dopo una serie di risultati scadenti, il presidente fu sul punto di esonerare Terracenere. Allora la squadra difese l'allenatore e il presidente per evitare una prevedibile contestazione della tifoseria, non se la sentì di cambiare tecnico, anche se poi le cose continuarono ad andare per il verso sbagliato. Quest'anno invece, per il presidente è stato facile prendere la decisione, anche perché Barione non è mai entrato nelle grazie della tifoseria. Si sapeva già all'inizio della stagione che al tecnico terlizzese non sarebbe stato perdonato nulla, era condannato a vincere, e che quindi alla prima occasione sarebbe saltata la sua panchina. Interpellato telefonicamente Barione ci ha dichiarato: “La decisione mi ha lasciato di stucco. Pochi giorni fa prima davanti alla squadra il presidente aveva espresso la sua fiducia nei miei confronti. Sono dispiaciuto, la classifica dimostra che il Molfetta è ancora in corsa per il salto in Eccellenza. Anche se non condivido, accetto la sua decisione. Mi auguro che ciò contribuisca a far al Molfetta il salto di categoria, perché la città se lo merita. Se ciò avvenisse sarò il primo a complimentarmi con il presidente. Altro per ora non voglio dire, se non augurare un buon lavoro a Riccardo Di Giovanni un collega che stimo”. La decisione del presidente è certamente una svolta e anche strana, perché a 7 gare dalla fine Di Giovanni si troverà a gestire un gruppo e una squadra certamente non sua. Compito del nuovo tecnico sarà di portare la squadra nelle migliori condizioni sia fisiche che mentali alla fase dei play-off, perché per come stanno ora le cose in classifica, il primo posto se lo giocheranno il Capurso e Conversano. Speriamo che la scossa apporti effetti benefici sulla squadra, perché l'opportunità dei play-off, deve essere raccolta fino in fondo. Domenica prossima battesimo per Di Giovanni contro il Fortis Trani. Francesco del Rosso
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2023
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet