Recupero Password
Molfetta, al lungomare in scena il caos: altra scelta dissennata dell'amministrazione comunale Montati gazebo di notte, bloccata la circolazione e “imprigionati” gli abitanti
22 giugno 2007

MOLFETTA - Ancora una scelta dissennata dell'amministrazione comunale. Per una settimana dal 23 giugno al 1° luglio si prepara il caos al lungomare per la decisione molto discutibile dell'assessore al commercio, Doriana Carabellese di concedere l'uso della strada a una non meglio definita “Fiera d'estate” di vendita di prodotti tipici locali. Decisione, il che è più grave, della quale la stessa assessora, mena vanto ("è il primo evento del genere", stiamo freschi, ndr) Per questa “fiera” sono stati montati alcuni grossi gazebo (nelle foto) che partono dall'Inps e arrivano fino a via Lezza. Gli abitanti della zona stanno protestando (hanno chiesto a Quindici di esternare questo loro disagio) per la scelta improvvisata, che sicuramente non tiene conto della logistica della zona e dell'impossibilità di circolazione che si creerà. A ciò si aggiunge l'aggravante di aver perfino “imprigionato” gli abitanti, che ora hanno difficoltà a tornare a casa, oltre che a parcheggiare le loro autovetture. Ma la solerte assessora non si è preoccupata di studiare la situazione del territorio appagata di aver concesso ai cittadini “una manifestazione – scrive l'ufficio propaganda del comune in un comunicato - che può ritenersi un valido strumento di promozione per il turismo cittadino e il marketing del territorio. D'altra parte, l'obiettivo minimo dell'amministrazione comunale è offrire un'occasione di svago e soddisfare la domanda di intrattenimento che ogni estate proviene forte dai cittadini”. Ma l'assessore Carabellese sa che i gazebo sono stati montati durante la notte con rumori di ogni tipo disturbando il sonno dei cittadini residenti in quella zona? Ha autorizzato lei quei lavori notturni? perché altrimenti dovrebbe sanzionare l'organizzazione per questo abuso. L'assessore, conosce bene le leggi, visto che è anche avvocato. Se la gentile Doriana avesse deciso almeno di fare un sopralluogo nella zona, avrebbe notato (come si vede dalla foto) che sono in corso nella strada parallela al lungomare (via Sott. Caputo) alcuni lavori di rifacimento della facciata di uno stabile, che comportano la chiusura della strada di accesso a via La Forgia. E chi ha avuto l'altra infelice idea di collocare i gazebo al centro della strada e non a lato, rendendo infruibile la circolazione stradale? L'assessora averebbe potuto consultare i vigili urbani prima di decidere con tanta superficialità la concessione dell'area. Nessuno le ha suggerito una collocazione più adeguata, quale, ad esempio, il porto? Come pensa l'assessora di risolvere il problema degli abitanti della zona? Trasferendoli in albergo per una settimana a spese del Comune e pagando loro anche il garage per il posto auto? E che faranno i giovani che sostano ogni sera al lungomare? Verranno deportati altrove? Ultima annotazione informativa: la conoscenza logistica e l'ispezione dell'area sarebbero stati utili all'assessora (ma lei è di Molfetta o abita a Giovinazzo?) anche per sapere che nella zona “ingabbiata” esiste il centro di smistamento postale. Che fa, paralizza anche le Poste per una settimana? Pensa di impiegare tutti i vigili urbani disponibili per controllare il traffico, aprire e chiudere gli spazi di accesso alla zona, magari fornendo gli abitanti di un pass? Anche perché non è solo dalle 18 alle 23 che è bloccata la zona, ma anche nelle altre ore, quando è difficile circolare con gazebo posti al centro della strada. Come si vede siamo di fronte ad una scelta improvvisata, alla quale si dovrebbe porre rimedio, prima che scoppi il caos o che monti la protesta degli abitanti, già esasperati per la decisione di chiudere ogni accesso alla zona. Come prima iniziativa pubblica dell'assessore Carabellese, crediamo che sia stata proprio un grande flop. Ci auguriamo che, anche se in ritardo (meglio tardi che mai) si riesca a porre rimedio a questa iniziativa che con un'eufemismo potremmo definire “superficiale e improvvisata”.
Autore: F.d.S.
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""




Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2022
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet