Recupero Password
Lunedì 27 ottobre parte il servizio mensa nelle scuole di Molfetta
20 ottobre 2014

MOLFETTA - Partirà lunedì 27 ottobre la refezione scolastica sia nelle scuole dell'infanzia sia nelle scuole primarie. Sono circa duemila i bambini che in questo anno scolastico usufruiranno del servizio mensa. Le tariffe sono quelle deliberate a febbraio 2014 con le sei fasce di reddito ISEE che tengono conto della reale condizione delle famiglie e prevedono sconti nei casi di più figli che mangiano a scuola.

SCUOLA DELL’INFANZIA – Il servizio di refezione è gestito dalla ditta Markas, che nel 2009 si è aggiudicata l’appalto per i successivi 9 anni. Come comunicato con l'avvio della scuola, i genitori che sono in possesso di tagliandi dell’anno scolastico 2013/2014, prima di effettuare la ricarica, sono stati invitati a recarsi presso l’ufficio Pubblica istruzione per verificarne il saldo. 
I genitori, dopo aver effettuato il versamento presso i punti ricarica (tabaccheria Farinato – banchina San Domenico, Bar sport – Corso Umberto), possono recarsi fino a sabato 25 presso l’ufficio pubblica istruzione (via Cifariello, 25) per ritirare i buoni mensa per l’anno scolastico 2014/2015.
Gran parte dei genitori hanno già ritirato i buoni, tuttavia anche i ritardatari potranno effettuarlo martedì, dalle ore 15.30 alle ore 17.30, mercoledì, dalle ore 9 alle ore 12 e dalle ore 15.30 alle ore 17.30, giovedì, dalle ore 15.30 alle ore 17.30, venerdì dalle ore 9 alle ore 12 e dalle ore 15.30 alle ore 17.30 e sabato dalle ore 9 alle ore 11.
Per la presentazione del servizio per l’anno scolastico 2014/2015 è stata convocata giovedì 23 ottobre alle ore 17.30 la commissione mensa con i rappresentanti dei genitori, dell’azienda, il referente della Asl e i dirigenti scolastici nella sede dell’ufficio pubblica istruzione.

SCUOLA PRIMARIA – La refezione sarà affidata alla ATI, composta da Ladisa, La Cascina e Pastore, dopo il bando di gara che assegna il servizio per i prossimi tre anni. Cambiano anche le procedure per l’acquisto dei pasti che qui sintetizziamo ma che saranno esposte integralmente in una informativa distribuita nelle prossime 48 ore alle famiglie.
I genitori, entro giovedì, riceveranno un sms e una comunicazione scritta dalle scuole con il codice personale attribuito ai figli. Il codice è necessario per effettuare una ricarica minima di 10 pasti presso i quattro punti convenzionati: tabaccheria Farinato – banchina San Domenico, Bar sport – Corso Umberto, Tabaccheria Loiudice – via Molfettesi di Argentina, Mister Chef – via Antichi pastifici, 8 – Zona Industriale, che sarà aperto anche domenica.
Non sarà più necessario per la scuola primaria ritirare il tagliando dagli uffici comunali. Dopo il pagamento i genitori dovranno solo conservare lo scontrino come ricevuta. Dal pagamento in poi la situazione dei pasti sarà gestita direttamente a scuola. Ciascun genitore ogni giorno potrà verificare, attraverso un link che sarà attivo sul sito del Comune di Molfetta, il proprio credito.
Ogni mattina la ditta invierà i propri rilevatori nelle scuole che, classe per classe, gireranno con un tablet e attraverso un’applicazione  registreranno le presenze dei bambini a mensa, i pasti in bianco e le diete speciali e trasmetteranno il tutto in tempo reale al centro cottura.
Questo sistema, che sostituisce quello dei tagliandi, assicurerà allo stesso modo che solo chi è in regola con il pagamento potrà usufruire del servizio.
Inoltre il sistema elettronico informerà direttamente i genitori via sms e email quando rimarranno tre pasti residui, in modo da dare l’opportunità di ricaricare per tempo il proprio credito, proprio come avviene per i servizi di telefonia.
Per la presentazione del servizio per l’anno scolastico 2014/2015 è stata convocata giovedì 23 ottobre alle ore 15.30 la commissione mensa con i rappresentanti dei genitori, dell’azienda, il referente della Asl e i dirigenti scolastici nella sede dell’ufficio pubblica istruzione (via Cifariello, 25).

“Assicuriamo la partenza del servizio – spiega il sindaco di Molfetta Paola Natalicchio – e esigiamo dai nostri due fornitori la massima efficienza e qualità per i pasti dei nostri figli. Giovedì con l’assessore alla scuola Betta Mongelli andremo in commissione mensa. Sappiamo che c’è grande attesa, soprattutto per il nuovo servizio nella scuola primaria, per questo incontreremo i genitori e la ditta avrà modo di presentare la sua offerta che corrisponde ai criteri che abbiamo previsto nella selezione dei prodotti di agricoltura biologica, dop o igp, o provenienti dal mercato equo solidale o dalla filiera corta e il progetto del ‘buon samaritano’ per la gestione degli eccessi e degli avanzi in collaborazione con la Caritas e l’Auser”.

Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""


Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2024
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet