Recupero Password
Luciano Canfora al Ghigno di Molfetta: ogni giorno siamo bombardati da notizie false. Non è sempre vero ciò che ci raccontano
05 luglio 2016

MOLFETTA - La quarta edizione del Festival di ''Storie Italiane" della Libreria “Il Ghigno” di Molfetta, prosegue. Grandi aspettative per questo secondo incontro, alla Galleria patrioti Molfettesi, ribattezzata "Piazza dei libri e dei lettori". Si sono presentati in numerosi per assistere alla presentazione del libro di Luciano Canfora, "Tucidide: la menzogna, la colpa, l'esilio" Ed. Laterza.

Nonostante la tematica fosse abbastanza impegnativa e corposa, vi erano parecchi giovani a riempire la piazza. Tra i presenti vi era anche Michele De Palma, già preside del liceo classico "C. Sylos" di Terlizzi. A dialogare con l'autore Damiano De Virgilio, docente di lettere classiche al liceo classico "C.Sylos" di Terlizzi, che si occupa di problemi di didattica del latino e collabora con l'Università di Palermo "Antonio Iurilli".
Luciano Canfora è professore emerito dell’Università di Bari. Storico del mondo antico e filologo italiano. Docente di filologia latina e greca, profondo conoscitore della cultura classica, che studia con un approccio multidisciplinare. È autore anche di importanti studi sulla storia antica e su quella contemporanea. Dirige i “Quaderni di storia” e collabora con il “Corriere della Sera”. È autore di molte opere Laterza, più volte ristampate e molte delle quali tradotte nelle principali lingue. Per altri editori, tra le sue numerose pubblicazioni "La storia falsa" (Rizzoli 2008), "La biblioteca scomparsa" (Sellerio 2009), "Il viaggio di Artemidoro" (Rizzoli 2010). "Studiare la storia serve per capire chi siamo un desiderio che ci spinge ad agire per superare i limiti imposti dalla natura".
L'opera di Tucidide rimase incompiuta, o meglio per alcune parti solo abbozzata, ma si salvò, perché finì nelle mani di un avventuriero di genio, Senofonte, anche lui ateniese, che in politica si era trovato dalla stessa sua parte. È a costui che dobbiamo la salvezza di un racconto che ha sancito per millenni come si scrive la storia.
Il prof. Damiano De Virgilio ha posto parecchie domande all'autore, sembrava non finissero mai. La conversazione spaziava su diversi argomenti, la colpa, la responsabilità tucididea, la politica, la filologia. Dice che il problema vitale è la veridicità delle cose che si dicono. «Ogni giorno siamo bombardati da notizie false. Non è sempre vero ciò che ci raccontano».
Canfora fa sempre un raffronto su quella che è la situazione attuale e il passato. L' incontro è durato ben due ore ma l'attenzione del pubblico non è mai calata. Tutti pendevano dalle parole dell'autore e sono rimasti seduti fino all'ultimo secondo. Alcuni hanno posto anche delle domande e alla fine dell'incontro, tutti hanno avuto la possibilità di acquistare il libro e fare una foto con Luciano Canfora. Adesso si attendono soltanto i prossimi incontri.

© Riproduzione riservata

Autore: Sabrina Spadavecchia
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2024
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet