Recupero Password
Lotta all'evasione, vasta operazione di controllo della Guardia di Finanza su scontrini e ricevute fiscali Intervento dei militari nei Comuni della provincia di Bari
27 febbraio 2007

BARI - Militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Bari, in servizio presso i dipendenti reparti territoriali, nel quadro del programma di intensificazione degli interventi volti alla prevenzione e repressione dell'evasione fiscale, hanno eseguito una pianificata attività di controllo per la verifica del corretto assolvimento dell'emissione degli scontrini e/o delle ricevute fiscali. In particolare, circa 250 finanzieri dei reparti territoriali hanno effettuato, nella tarda serata di sabato, su tutto il territorio della provincia di Bari, 271 controlli constatando 48 mancate emissioni di ricevute e/o scontrini fiscali. In particolare, le irregolarità constatate hanno riguardato circa il 18% dei controlli, nel corso dei quali sono stati altresì individuati, in un ristorante cinese ed in alcuni pub/circoli ricreativi, 15 lavoratori “a nero”. Al di là dell'aspetto repressivo è emerso un dato confortante in termini di emersione dall'economia sommersa. L'analisi statistica, il monitoraggio del numero di nuove imprese nate nello specifico settore nell'ultimo biennio, nonché le modalità di esercizio dell'attività di tali nuove imprese, ovvero la coincidenza della sede dell'impresa con il domicilio del titolare, lasciano dedurre che un gran numero di attività economiche, tenute nel passato in maniera del tutto abusiva, hanno scelto di emergere, lasciando inalterata la struttura aziendale, ma regolarizzando la propria posizione nei confronti del fisco. Operazione in materia di sicurezza prodotti e salute pubblica. Denunciato un cinese Militari della Guardia di Finanza del Comando Provinciale di Bari, in servizio al Gruppo P.I. (c.d. “Baschi Verdi”), nel quadro degli ordinari servizi di controllo economico del territorio e di pubblica utilità “117”, hanno effettuato un accesso presso un esercizio commerciale del capoluogo, sito in via Carulli, gestito da un soggetto di etnia cinese. All'interno del locale i finanzieri hanno accertato che veniva effettuata, contestualmente, sia la vendita di prodotti alimentari sia quella di prodotti non alimentari, ed in particolare materiale elettrico, giocattoli, capi di abbigliamento. Constatata la presenza di numerosi articoli elettrici privi della marchio “CE” previsto dalla normativa vigente, i “baschi verdi”, con l'ausilio di ispettori in forza all'ASL – Servizio di Igiene degli Alimenti -, hanno focalizzato la loro attenzione sui prodotti alimentari situati sui banchi di vendita e all'interno di un frigorifero a pozzo per i quali il soggetto non era altresì, in possesso del nulla-osta sanitario per la vendita. In particolare, sono stati trovati generi alimentari di origine cinese che erano completamente privi sia delle confezioni sia delle etichette previste dalle norme vigenti in Italia, che prevedono la presenza della denominazione della ditta importatrice, gli ingredienti, il peso, la data di produzione e quella di scadenza. Al termine dell'attività, sono stati sottoposti a sequestro complessivamente nr. 1.182 pezzi di materiale elettrico (pile, calcolatrici, pupazzi luminosi, kit per rasoio, etc.) ed oltre 200 Kg. di prodotti alimentari (tra questi diversi Kg. di pesci surgelati e non contenuti all'interno di confezioni in cellophane o sottovuoto), mentre il soggetto cinese, di anni 20, è stato denunciato alla A.G., per violazione del D.Lgs. nr. 109/92 in materia di etichettatura, presentazione e pubblicità dei prodotti alimentari, nonché per violazione della normativa sulla sicurezza dei prodotti (legge 626/96). La documentazione acquisita nel corso delle operazioni è tuttora al vaglio degli inquirenti per gli ulteriori aspetti investigativi.
Autore:
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2022
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet