Recupero Password
Lillino Di Gioia interviene su Asm e Multiservizi “Rilanceremo le società controllate dal Comune”
23 maggio 2006

MOLFETTA - Il candidato sindaco dell'Unione, Lillino Di Gioia, è intervenuto con una nota diffusa agli organi di informazione locale per spiegare la sua posizione in merito al futuro delle due società controllate dal Comune, Asm e Multiservizi e per diradare ogni dubbio in proposito. “Le notizie poste artatamente in giro in queste ore, - si legge nel comunicato - da ambienti vicini al centrodestra, sulla volontà della coalizione di centrosinistra di ridimensionare, se chiamata a governare la città, l'Azienda Servizi Municipalizzati e la Molfetta Multiservizi S.p.A. sono assolutamente destituite di ogni fondamento e rappresentano solo il maldestro tentativo di ingenerare confusione ed inutili allarmismi tra i cittadini ed i dipendenti delle suddette società. La realtà è completamente diversa”. Lillino Di Gioia, allora, passa ad illustrare il programma della coalizione su questo delicato punto: “L'Unione si impegnerà, nei prossimi anni, a potenziare e valorizzare l'Azienda Servizi Municipalizzata e la Multiservizi, dando loro un modello organizzativo incentrato su una avanzata ed innovativa gestione manageriale che consenta di rispondere, nella logica di una moderna governance locale, con più efficacia, economicità e tempestività alle esigenze dei cittadini”. “Occorre garantire – si legge ancora nella nota – alle società di erogazione di servizi pubblici, partecipate o detenute dal nostro Ente, la possibilità di essere competitive sul mercato in modo che, elevando la qualità delle prestazioni erogate nell'interesse dei cittadini, possano aumentare il loro raggio di azione fino al punto di arrivare a servire anche realtà limitrofe”. “Solo così – termina il comunicato – si riuscirà davvero a rilanciare Asm e Multiservizi, ridotte in condizioni al limite del collasso durante la fallimentare gestione del centrodestra”.
Autore:  
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2024
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet