Recupero Password
Libriamoci: prima edizione del festival del libro
15 dicembre 2004

Un festival per incentivare alla lettura, per invogliare bimbi e ragazzi a prendere un libro in mano (anziché la playstation), per mostrare quanto utile e diletto si ricava dalle pagine dei libri di favola (e non solo) e per far sognare un po' anche gli adulti. Sono queste tra le tante, le finalità che si è proposta la prima edizione del Festival del libro per ragazzi "Libriamoci", promossa dal Centro di aggregazione per ragazzi e famiglie "Liberi tutti" (progetto di rete Koinos, Casa per la pace, Famiglia dovuta, Teatrermitage). Tre giornate di laboratori, di workshop per le scuole, di animazione, di giochi collettivi, di percorsi guidati, di mostre, di letture per riflettere insieme agli esperti. Una vera "libridine"che ha messo in evidenza i frutti di lavoro del Centro, operativo sul territorio da più di tre anni. "Libriamoci" spera di essere la prima di altrettante iniziative - ha affermato Marinù Valente, che ha progettato l'evento con Marta Ventura - continuerà il nostro impegno per la promozione di una nuova cultura che coinvolga i ragazzi, senza dimenticare le famiglie e le scuole, molte delle proposte del Festival sono dedicate proprio a loro". Un auspicio che speriamo non lasci indifferente l'Amministrazione Comunale. L'Associazione difatti rischia di chiudere, visto che mancano i finanziamenti. Ma si sa in Italia, dove secondo i dati Istat si legge in media un libro all'anno, la promozione della cultura è un compito difficile, e non va diversamente nella nostra città. Si sceglie di non leggere per pigrizia, perché non si ha tempo, perché si lavora troppo o perché c'è la tv. Così lettura, prima fonte di conoscenza, è sempre più circoscritta a studenti e pensionati; ma se dunque gli adulti sono "irrecuperabili"allora perché non promuovere l'educazione alla lettura per i più giovani? Proprio per questo sono loro i protagonisti di numerose attività organizzate all'interno del Centro e hanno dato un notevole contributo all'allestimento degli stand nel Chiostro di San Domenico. Presentati, nella serata inaugurale, anche due cortometraggi: "Ida", prodotto finale del laboratorio di cinematografia (vincitore al “Fano film Festival” e al “SottodiciottoFilm festival” di Torino) e "Facciamo un break-dance" elaborato durante le attività del laboratorio multimediale. Potenziali attori, lettori o anche scrittori, le passioni dei più giovani devono essere coltivate e indirizzate, è stato questo lo scopo perseguito durante questi anni da "Liberi tutti", che si è avvalso della disponibilità di professionisti in un rapporto di vero scambio e reciprocità. Tiziana Roversi, pedagogista di Bologna, ha realizzato per il Festival del libro "Nero lupo rosso Cappuccetto" quattro esercizi di stile per invitare grandi e piccoli a leggere le figure di una fiaba, ad ammirarne la bellezza, in virtù di ciò che diceva Collodi: "Le fiabe servono alla formazione della mente: di una mente aperta in tutte le direzioni del possibile". Vittoria Facchini di Molfetta, famosa illustratrice di libri per ragazzi, ha messo in mostra i suoi capolavori, trenta illustrazioni originali in tecnica mista. Ma tanti i contributi degli esperti affermati nei più svariati campi: dal disegno alla letteratura, dal teatro alla scrittura dell'infanzia, dalla psicoterapia ai giochi d'ingegno (Donato Altomare, Vito d'Ingeo,Walter Fochesato, Jerome Liss, Gianni Sarcone, Marie-Jo Waeber, Elvira Zaccagnino, Agata Diakoviez), che hanno dato una valida ed energica collaborazione per una manifestazione che ha attirato l'attenzione cittadina, riscuotendo un ottimo successo di pubblico. “Senza questo pubblico - ha detto Donato Altomare durante una delle iniziative - noi scrittori saremmo come degli istruttori di nuoto in mezzo al deserto”. Laura Amoruso laura.amoruso@quindici-molfetta.it
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2023
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet