Recupero Password
Legambiente: campi di volontariato per aiutare i bambini albanesi
26 maggio 2002

MOLFETTA – 25.5.2002 Legambiente organizza campi di volontariato in Albania per aiutare i bambini del Villaggio Magjyp sul lago di Scutari. I campi andranno dal 7 al 23 luglio e dal 1al 15 settembre. La Legambiente Puglia, da sempre impegnata nella valorizzazione della natura e dell'ambiente a favore di stili di vita improntati a principi di sviluppo ecosostenibile, con il seguente progetto intende aderire ad una proposta di collaborazione intervenuta da parte dei Frati Cappuccini di Puglia, in Bari. La consolidata presenza dei Frati Cappuccini nella zona di Scutari in Albania consentirà di affiancare alle attività di sostegno alla popolazione locale di etnia Magjyp la realizzazione di corsi educazione ambientale indirizzati ad i bambini presenti nelle aree periferiche del villaggio nei pressi di Scutari, in prossimità delle aree lacustri. Il villaggio Magjyp a Scutari Nei pressi di Scutari, oltre il ponte sul fiume Bruna, vive una piccola colonia di etnia Magjyp, ricca unicamente di storia, povertà e bambini (nella foto). Si tratta di un misero villaggio sulla sponda opposta alle rovine della fortezza di Rozofa, le cui abitazioni si presentano quale informe baraccopoli ed al cui interno sopravvivono costumi e una cultura risalente al periodo della dominazione turca. Si è al cospetto di una comunità abbandonata e discriminata dagli stessi albanesi, al punto che i Magjyp non sono accettati nelle scuole pubbliche. Infatti, solo l'attività di scolarizzazione attivata dall'opera dei Frati Cappuccini sta consentendo di restituire agli abitanti del villaggio, ed in particolare ai bambini, la dignità di individui e la possibilità di un futuro autogestito. Perché questo progetto Nello spirito di consentire alle generazioni in crescita la possibilità di uno sviluppo autonomo, non assistito dall'esterno, il progetto di collaborazione tra Legambiente e Frati Cappuccini, è finalizzato a consentire ai bambini Magjyp, anche nel periodo estivo, di non ritornare in uno stato di degrado e di abbandono, ma di continuare nel processo di autonomo apprendimento sottraendoli alle immediate tentazioni "della strada" o di "fuga" oltre adriatico. Finalità precipua del progetto risulta quella di evitare che i bambini, futuro substrato sociale Albanese, nel tentativo di emulare le dinamiche occidentali permangano, invece, preda di disvalori sociali ed ambientali indirizzandosi unicamente verso progetti di fuga sociale o di inconsapevole saccheggio delle risorse ambientali. Come verrà realizzato La presenza del convento dei Frati Cappuccini e delle strutture logistiche da loro messe a disposizione consentirà di articolare il campo di volontariato per il periodo estivo luglio-settembre 2002 in due fasi: la prima, legata alla sensibilizzazione sulle tematiche ambientali e ad interventi di pulizia delle aree lacustri e di riciclaggio, prevede lezioni peripatetiche sulle risorse non rinnovabili, il riciclaggio, l'alimentazione, l'ecologia (con una particolare attenzione rivolta all'inquinamento del Mediterraneo), sperimentando continue visite a siti naturalistici ed attività di "adozione" del territorio, quali pulizia delle aree naturalistiche e dei corsi d'acqua della zona e raccolta di materiale riciclabile da destinare alla seconda fase progettuale; la seconda, attraverso dinamiche teatrali appropriate, sarà finalizzata all'allestimento di uno spettacolo teatrale con il contributo diretto dei bambini, attraverso la valorizzazione delle loro esperienze culturali specifiche e l'impiego dei recuperati materiali riciclati. I corsi di educazione ambientale, attraverso il quotidiano e continuativo contatto con i volontari ambientalisti, al fine di consentire il pronto coinvolgimento dei bambini, assumeranno immediatamente una duplice valenza teorico-pratica. Legambiente Puglia favorirà la connessione di gruppi giovanili di volontari italiani ed internazionali con il tessuto locale attraverso la presenza di volontari stranieri ed incontri con associazioni e circoli culturali come anche mediante visite a scuole e istituti vari. Tutte le attività previste, dall'organizzazione alla gestione del progetto, sono e saranno svolte da volontari. Pubblicità dell'iniziativa L'informazione in merito all'iniziativa sarà curata da un'intensa campagna divulgativa, con una conferenza stampa di presentazione del progetto affiancata da una mostra fotografica e la realizzazione di un opuscolo da diffondere nelle scuole e preso le istituzioni territoriali. Questi mezzi di comunicazione consentiranno di ringraziare pubblicamente i donatori che renderanno possibile il progetto. I referenti di Legambiente per questo progetto sono l'avv. Pierluigi Colangelo (n° cell. 347-6214370) e la dott.ssa Paola Martucci (n° cell. 338-3786349).
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2022
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet