Recupero Password
La Consulta femminile di Molfetta mette i Maschi in….discussione Questo il titolo di un incontro pubblico per ripensare l'identità di genere e nuove forme di cittadinanza attiva
28 marzo 2007

MOLFETTA - La Consulta Femminile, in collaborazione con l'associazione FIDAPA sez. di Molfetta, in occasione dell'Aanno europeo delle Pari Opportunità e nell'ambito di un articolato progetto sulla violenza contro le donne, organizza per domani, 29 marzo, alle ore 18, un convegno, presso la Sala Consiliare di Palazzo Giovine, dal titolo : “Maschi in….discussione. Ripensare l'identità di genere e nuove forme di cittadinanza attiva”. Relatori: Stefano Ciccone del gruppo “Maschileplurale” di Roma; Michele LaNubile – sceneggiatore; Guglielmo Minervini - assessore regionale alla Trasparenza e Cittadinanza Attiva. Interverrà Carmela Minuto - assessore e vicesindaco. Con questo incontro pubblico la Consulta intende aprire una riflessione pubblica tra gli uomini, nella politica, nei partiti, capace di determinare una presa di coscienza collettiva e una riflessione comune sul problema delle Pari Opportunità e dell' identità di genere, in grado di determinare una svolta nei comportamenti concreti, per costruire nuove forme di partecipazione e cittadinanza attiva.
Autore:
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Ancora dobbiamo mettere in discussione il ruolo maschile? Sarebbe più opportuno mettere in discussione il ruolo femminile che non solo prevarica costantemente quello maschile con ogni mezzo ma addirittura arriva ad aver ragione anche quando ha torto marcio ... vadi i tantissimi provvedimenti presidenziali riguardanti le separazioni. Avete dalla vostra tutto, compreso il mondo del lavoro e tantissime altre agevolazioni che noi maschi a memoria di secoli non ci siamo neppure sognati... ALTRO CHE PARI OPPORTUNITA' TRA UOMINI E DONNE. SIAMO TORNATI INVECE A SECOLI ADDIETRO SOLO CHE IL RUOLO E' CAMBIATO... IN PEGGIO... ADESSO SONO LE DONNE CHE SFRUTTANO, VIOLENTANO, E SI FANNO MANTENERE DAGLI UOMINI. POSSONO TRADIRE, NON ESSERE DELLE BRAVI MOGLI NE' BRAVE MAMME ... NONOSTANTE TUTTO AVETE SEMPRE RAGIONE. E' CHIARO CHE VI SONO ANCHE DELLE BRAVE RAGAZZE E RAGAZZI CHE POSSEGGONO DEI VALORI: LA FAMIGLIA, L'ONESTA' LA DEDIDIZIONE ALLA MOGLIE E VICEVERSA AL MARITO. MA DOVE SONO?? SONO COSI' POCHE CHE BISOGNA CERCARLE CON IL LANTERNINO. DI QUI L'INESISTENZA DELLA FAMIGLIA, LA SEMPRE PIU' SCARSA FIDUCIA NEL SACRAMENTO DEL MATRIMONIO E I FIGLI CHE SENZA COLPA SUBIRANNO UN FUTURO INCERTO IN QUANTO NON HANNO PUNTI DI RIFERIMENTO. Fate pure le manager, i politici, i carabinieri, le finanziere, le poliziotte, i capitani d'industria, ma quando riuscirete ad imparare la professione più nobile, piu' soddisfacente e piu' naturale? Essere una buona madre, una buona moglie significa dare un contributo notevolisimo a quella che sarà la società del domani. Sono sposato felicemente da 36 anni con una donna/madre/moglie/ed infine con un funzionario. Risposerei altre cento volte mia moglie, ma voi donne/ragazze di oggi siete disposte ad accettare con la nostra collaborazione lo stesso ruolo? oppure al primo ostacolo e... nella vita coniugale ve ne sono tanti... mollate tutto... tanto vi sono i giudici che con provvedimenti spesso sommari vi danno il mantenimento a vita? E' questa la vostra prospettiva? quella di fare le mantenute? Se avete coraggio affrontate la vita da sole come facciamo noi uomini e mantenetevi da sole senza sfruttare malamente il frutto del sudore degli uomini. Volete la parità che ben venga ma su tutto! altrimenti io non ci sto. Senza rancore alcuno. Giovanni La Candia
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2022
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet