Recupero Password
La Brigata “Pinerolo” festeggia l'estate
27 agosto 2004

BARI – 27.8.2004 Anche in una terra divisa da odi interetnici oramai atavici e martoriata in un passato non molto lontano da guerre sanguinose, è possibile ritagliarsi una piccola oasi di pace, è possibile creare situazioni in cui la gioia di stare insieme prende il sopravvento ed i problemi, piccoli e grandi, passano per qualche ora in secondo piano. Tutto ciò è avvenuto il 16 agosto in Kosovo, presso una base militare italiana situata nella periferia di Gorazdevac, in occasione di una festa estiva denominata per l'appunto “Summer Party”. Tale attività è stata condotta sotto l'egida del Comando della Brigata Multinazionale Sud Ovest, attualmente comandata dal Brig. Gen. Danilo Errico e composta principalmente dagli uomini della Brigata “Pinerolo” di istanza a Bari. In particolare la cellula CIMIC, cioè l'aliquota preposta alla collaborazione tra personale civile e militare, avvalendosi della collaborazione della “Youth Network”, un'associazione giovanile locale, ha reso possibile la realizzazione di questo straordinario evento, dove ragazzi albanesi, bosniaci, serbi, egiziani e Rom hanno ballato, riso e gioito insieme, incuranti delle distanze culturali esistenti. La serata ha avuto inizio con il discorso di apertura del Generale Marioli, il vice comandante di KFOR, cioè di tutte le truppe, italiane e non, presenti in Kosovo. Ad animare la serata hanno pensato non solo dei musicisti ed alcuni gruppi di ballo locali, ma anche dei dee-j in divisa, cioè i militari in servizio presso Radio West, la radio del contingente italiano nei balcani ( per dediche dall'Italia numero verde 800-250025). Il comando della Brigata Pinerolo è giunta in teatro nei primi giorni di maggio e da allora molte sono le attività portate a termine con esito positivo. La Brigata Multinazionale Sud – Ovest è composta da 11 nazioni e copre un'area di responsabilità di circa 4340 km quadrati, comprese alcune importanti municipalità quali Istog, Pec, Klina, Decane, Malisheva, Rahovec, Gjakova, Prizren and Dragash. Forte di ben 5 task force, cioè unità operative a livello reggimento, la Brigata, al fine di garantire la sicurezza in questa zona, quotidianamente effettua operazioni quali pattuglie, check-point, scorte convogli, controllo delle fasce di confine, nonché si occupa di organizzare eventi che possano favorire la riapertura del dialogo tra i diversi gruppi etnici, proprio come il “Summer party” che ha avuto luogo a Gorazdevac. Non possono passare in secondo piano, inoltre, le attività umanitarie, quali la ricostruzione di case, scuole, chiese, ponti e strade o la distribuzione di generi alimentari, vestiti, giocattoli per i più piccoli e materiale scolastico, spesso provenienti da centri di raccolta pugliesi. Molto lavoro attende ancora gli uomini della Pinerolo, lo attestano gli eventi di marzo, che hanno portato ad un innalzamento dei livelli di sicurezza per la protezione delle minoranze serbe, così come il numero di armi che ogni giorno viene sequestrato. È indubbio che i giovani rappresentano in queste terre l'unico barlume di speranza, l'unica alternativa ad un passato buio ed ad un presente sempre pronto a balzare agli onori della cronaca per fatti violenti. Ogni occasione di incontro e dialogo infonde un po' di fiducia negli animi di chi lavora per il futuro di questo Paese, e allora sacrificare gli affetti familiari, rinunciare alle ferie presso le cristalline spiagge Salentine o sopravvivere con il cibo della mensa (peraltro a gestione tedesca!) piuttosto che deliziarsi con la cucina pugliese, acquista un significato diverso e tutto sembra un po' più sopportabile.
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2023
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet