Recupero Password
L'assessore regionale Guglielmo Minervini interviene sulla vicenda del Porto
17 marzo 2006

MOLFETTA 17.3.2006 L'assessore regionale alla Trasparenza e Cittadinanza Attiva, Guglielmo Minervini (nella foto) è intervenuto nella polemica sollevata dal senatore di Forza Italia, Antonio Azzollini, che, con riferimento alla mancata approvazione da parte della Regione del Piano Regolatore del Porto, aveva sollevato il dubbio, in una dichiarazione raccolta da alcuni organi di informazione locale, che fosse in corso, ad opera della Giunta regionale, il tentativo di ritardare, a fini elettorali, questa decisione. L'assessore Minervini ha replicato con una nota stampa dichiarando che “il governo regionale approverà il Piano regolatore del Porto di Molfetta quando avrà tutti gli elementi per formulare un giudizio sereno e consapevole su uno strumento complesso dal quale dipendono non solo lo sviluppo dell'intero territorio ma anche delicati equilibri urbani e ambientali della città”. Nessuna motivazione di carattere elettoralistico dunque. “Tranquillizzo, pertanto, – prosegue l'assessore Minervini - se ve ne fosse bisogno, i cittadini molfettesi più che il sen. Azzollini: l'azione del governo regionale risponde esclusivamente ai loro interessi generali e resterà impermeabile a tutte le pressioni che forzano tempi (dopo averne imperdonabilmente perso tantissimo per discutibili scelte della locale amministrazione) e giudizi solo per perseguire dissimulati scopi elettorali”. Giu. Cal.
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
L'Assessore Regionale Minervini continua a perdere le occasioni buone per tacere e lavorare di più di quanto faccia. Se fosse un buon amministratore le risposte se le darebbe da solo, considerato il complesso iter burocratico che ha seguito il solo annuncio, tre anni fa, dei finanziamenti ottenuti per il nuovo porto di Molfetta. Forse egli ignora i contenuti delle deleghe regionali che pur dovrebbe conoscere come mostrano almeno i suoi colleghi Assessori proponenti la deliberazione? Forse ignora per quanto tempo ( sin dal 1988) il Comune di Molfetta (anche la sua vecchia amministrazione) e la stessa Regione Puglia hanno lasciato morta la questione non saldando neppure i debiti per le progettazioni? E' merito del Sen. Azzollini e della Giunta Fitto se le cose si sono mosse tre anni fa. Ed oggi si arriva a compimento. Tutti hanno fatto il loro dovere,dallo Stato, in tutte le salse, fino all'oppoosizione in Consiglio comunale; non si capisce invece perché da giugno scorso, tutto, in Regione, è fermo. Ben tre assessorati regionali avevano lavorato nelle molteplici conferenze di servizio tenutesi a più riprese per conseguire questo risultato. Ora si deve approvare senza se e senza ma il PRG del porto perché anche un solo giorno perso è un danno che si fa alla collettività. Le speculazioni politiche sono tutte di Gugliemo Minervini proprio in funzione elettorale. E quanto ai commenti di tal Minervini Antonio, prima di parlare a vanvera si documenti. P.S. Non è detto che l'Assessore Camporeale vada a casa fra un mese. Sicuramente Minervini Antonio lo è e ci rimarrà per emettere solo sentenze a buon mercato.


Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2023
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet