Recupero Password
L'assessore assicura: il pala Don Sturzo verrà messo a norma
15 aprile 2009

L'Hockey Club Goccia di Sole Molfetta, sta lottando per la promozione in serie A1 e le possibilità di vedere la squadra del presidente De Palma nella massima serie, sono molto concrete. In tal caso, il pala Don Sturzo,”casa” dei biancorossi, non rispetterebbe le norme sull'impiantistica sportiva imposte dalla Lega Hockey. Questa situazione, rischierebbe prima o poi, di portare l'Hockey Club a trovare ospitalità in altri lidi, probabilmente lontano da Molfetta. Per vederci chiaro su questa spinosa questione, noi di “Quindici”, abbiamo avvicinato l'assessore allo Sport Vincenzo Spadavecchia, per capire quali progetti il Comune di Molfetta ha in cantiere, per cercare di risolvere questa situazione. Assessore, partiamo dalle note dolenti: i tre palasport molfettesi non godono certo di ottima salute. Come pensate di agire per migliorare la situazione? «La nostra amministrazione sta decidendo se affidare la gestione degli impianti alle società sportive o continuare a farli gestire. Il pala Don Sturzo è l'unico a gestione comunale, gli altri due palazzetti sono stati affidati ad un consorzio esterno, la cui convenzione è però scaduta. Per questo stiamo valutando attentamente la situazione, per poi prendere una decisione in grado di soddisfare tutte le parti». Visti i buoni risultati dell'hockey molfettese, l'amministrazione locale, ha mai pensato a forme di collaborazione con la società biancorossa che porta il marchio della nostra città in giro per l'Italia? «Devo fare i complimenti al presidente De Palma e a tutta la società, per quello che stanno facendo e per l'entusiasmo che hanno ricreato attorno a questa squadra. Se penso che fino a 2 anni fa, l'hockey rischiava di scomparire ed ora sta disputando un campionato di vertice, come amante dello sport, non posso che essere soddisfatto del lavoro fin qui svolto da tutto lo staff biancorosso. Noi come amministrazione, diamo e daremo tutto il nostro apporto alla realtà hockeistica cittadina, anche se la situazione di crisi attuale, ci impedisce di dare alla società, il sostegno che avremmo voluto darle». «E' fiducioso sulla promozione dell'Hockey Club in serie A1? Sono il primo a crederci, anzi colgo l'occasione per fare un grande in bocca al lupo al presidente e a tutta la squadra, affinché raggiungano l'obiettivo della massima serie. Sarebbe un meraviglioso premio, per tutto il lavoro che anno svolto in questi due anni». Qualora la squadra del presidente De Palma, dovesse riuscire ad approdare in serie A1, bisognerà però risolvere subito un problema: mettere a norma il pala Don Sturzo, che attualmente non rispetta i parametri imposti dalla Lega Hockey. Al contrario, l'Hockey Club rischierebbe seriamente di giocare altrove. Sarebbe un peccato, non crede? «Indipendentemente dalla promozione o meno dell'Hockey Club Molfetta, noi come amministrazione comunale, ci stiamo attivando per mettere a norma il pala Don Sturzo al più presto. Questo rientra in un progetto più generale che riguarda anche alcuni interventi previsti per il pala Poli. Nel caso specifico del palazzetto di piazza Don Sturzo, abbiamo contattato una commissione tecnica che comprenderà tra gli altri, alcuni esponenti della Lega Nazionale Hockey, che valuteranno la situazione dell'impianto e stipuleranno una relazione con tutti gli interventi che ci saranno da fare e che il Comune valuterà. Al momento è prematuro parlare di date ma ci metteremo tutto l'impegno possibile, per far tornare a risplendere in tempi brevi, uno degli impianti sportivi storici della nostra città». Assessore Spadavecchia, il presidente De Palma e tutta la società, auspicano la vostra presenza e quella del sindaco Azzollini, sugli spalti del pala Don Sturzo. Posso strapparle una promessa a riguardo? «Prometto di presenziare ad una delle restanti partite dell'Hockey Club e m'impegnerò personalmente a portare anche il sindaco Azzollini ad assistere ad una partita della squadra biancorossa».
Autore: Massimiliano Napoli
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2023
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet