Recupero Password
Intensa attività di vigilanza sul mare della Capitaneria di porto di Molfetta
02 agosto 2005

MOLFETTA – 3.8.2005 Continua senza sosta l'attività della Capitaneria di porto - Guardia costiera di Molfetta e degli uffici marittimi dipendenti finalizzata alla salvaguardia della vita umana in mare e alla repressione dei reati connessi all'utilizzo dell'ambiente marino. Tale attività viene incrementata nel periodo estivo mediante l'effettuazione del servizio “spiagge sicure”, che prevede l'impiego congiunto di battelli litoranei veloci, in grado di intervenire a prestare soccorso sino a pochi metri dalla riva (sui quali è imbarcato personale abilitato al salvamento a nuoto e in grado di prestare il primo soccorso), e di pattuglie automontate che, in continuo contatto radio tra di loro e con le sale operative dei diversi comandi (Capitaneria di porto di Molfetta, ufficio circondariale marittimo di Barletta, uffici locali marittimi di Trani, Bisceglie e Giovinazzo) sorvegliano il litorale di giurisdizione, assicurando il pronto intervento in caso di necessità. Grazie a tale servizio sono state 15 le persone salvate (10 adulti e 5 bambini) nel corso del fine settimana appena terminato, durante 3 distinte operazioni di soccorso condotte nelle acque antistanti il litorale di Bisceglie dalle unità navali della Guardia costiera di Molfetta e Barletta. Le segnalazioni, tutte e tre riguardanti natanti da diporto in difficoltà per problemi al motore, sono arrivate via telefono cellulare al numero blu 1530. Immediatamente sono scattati i soccorsi che sono stati portati a termine in maniera particolarmente rapida, grazie al fatto che le unità navali intervenute si trovavano già in mare impegnate nel pattugliamento. La tempestività degli interventi, peraltro, ha consentito di evitare che le situazioni in questione potessero degenerare, soprattutto in due dei tre soccorsi nei quali erano coinvolti i bambini (alcuni anche molto piccoli), spaventati a causa delle condizioni del mare non proprio ideali. a completamento di tale attività va menzionato il sequestro, con conseguente denuncia a piede libero all'autorità giudiziaria del responsabile, di 51 nasse (nella foto) calate in mare da pescatori di frodo nelle immediate vicinanze dell'imboccatura del porto di molfetta e non segnalate secondo quanto previsto dalla legge, costituenti un grave rischio per la sicurezza della navigazione.
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2023
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet