Recupero Password
Inquinamento marino e tecnologia Green questa sera al Rotary di Molfetta con l'ing. Leo Murolo
13 gennaio 2017

MOLFETTA - La storia della città di Molfetta è da sempre legata al mare. Generazioni e generazioni di molfettesi, infatti, hanno vissuto grazie alle diverse attività legate a questo magnifico habitat. Pesca, costruzione di imbarcazioni, per dirne alcune. Attiva in prima persona nei recenti dibattiti sui problemi ambientali che affliggono il mare, Molfetta conta ormai da molti anni sull'esperienza dell'ing. Leonardo Murolo (foto).
Così il Rotary Club di Molfetta non ha avuto dubbi e si è rivolta proprio a quest'ultimo per fare il punto della situazione nell'ambito della ricerca e sviluppo di tecnologia Green, la principale risposta al problema dell'inquinamento marino. Il tutto in una conferenza aperta al pubblico che si terrà venerdì 13 gennaio, alle ore 19.30, presso l'Hotel Garden di Molfetta.
Murolo è un Progettista Navale Molfettese di fama Internazionale. Inizia la sua carriera professionale come marittimo , lavorando per una società leader mondiale dello shipping management. Dopo aver maturato una esperienza ’’ a tutto campo ’’ nel settore marittimo, in vari ruoli dirigenziali, Murolo si cimenta con successo nella progettazione ed innovazioni meccatroniche di successo,  applicate al crocieristico navale.
Ha recentemente progettato la nave più green al mondo che non inquina e che annovera un nuovo sistema propulsivo da lui progettato,  che non danneggia i fondali marini. Questa nave è provvista di sistemi innovativi di riciclo a bordo degli scarti alimentari ed emette la stessa quantità di CO2 prodotta dal fumo di 8 sigarette, nell’arco delle 24 ore.
Dopo l’invito nel Febbraio 2016, come relatore al symposium internazionale dell’innovazione navale, presso il prestigioso Royal Institute of Naval Architecture di Londra, a giugno 2016  ha ultimato, presso i cantieri PaxOcean di Singapore, la consegna del suo ultimo progetto chiamato Ulisse. Si stratta di una nave senza eliche che naviga grazie all’ausilio di ancore galleggianti controllate dai satelliti. Progetto pilota che sta suscitando notevoli interessi della comunità internazionale di settore.

Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2024
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet