Recupero Password
La Margherita interviene sulla questione legalità e sicurezza e attacca l'amministrazione "Tentativo irricevibile dell'amministazione di intimidazione della stampa di fronte all'emergenza illegalità e insicurezza in città"
25 settembre 2006

MOLFETTA - Non si placano le polemiche sul tema della sicurezza in città, sollevate da un comunicato stampa con cui l'amministrazione, nei giorni scorsi, si è scagliata contro la nostra testata rea di denunciare il clima di preoccupazione crescente tra i cittadini per il riemergere di pericolose forme di criminalità che sembravano dimenticate. Una vera e propria emergenza, dal nostro punto di vista, "solo invenzioni della stampa faziosa", per il sindaco Antonio Azzollini. A prendere la parola, oggi, è il coordinamento cittadino di DL – La Margherita che, con una nota diffusa in mattinata, ha espresso la sua posizione: "Siamo a dir poco esterrefatti di fronte alle dichiarazioni rese dal Sindaco Azzolini sulla emergenza di illegalità e insicurezza che, soprattutto in questa estate, ha raggiunto punte davvero preoccupanti. Sindaco e Amministrazione comunale, di fronte al senso di insicurezza così largamente diffuso nei nostri concittadini, non trovano di meglio che ignorare il problema, scaricando sulla stampa locale, con chiaro riferimento al giornale Quindici, la supposta responsabilità di aver diffuso “notizie di dubbio fondamento” e giungendo persino ad un inqualificabile – come definirlo diversamente? - tentativo di intimidazione verso la libertà di stampa". "Sembrerebbe – prosegue il comunicato – che gli omicidi assurti all'onore della cronaca nera, il vandalismo crescente, il ripetersi di episodi di bullismo, gli inquietanti segnali di ripresa delle attività illecite, l'abusivismo commerciale, il disordine stradale, il ridursi della sicurezza sociale e della qualità della vita siano, per sindaco e amministrazione, un'invenzione della stampa faziosa e non la dura realtà con cui questa nostra città quotidianamente deve confrontarsi". "Noi vorremmo – recita ancora la nota diffusa dalla Margherita - che problemi come quello della sicurezza sociale siano sottratti alla strumentalizzazione politica, e persino allo scontro maggioranza-opposizione; ma non possiamo fare a meno, di fronte a reazioni sproporzionate e fuori luogo come quella del Sindaco, di manifestare la nostra sincera preoccupazione per una Amministrazione non solo distratta ma assolutamente indifferente all'abbrutimento del costume civile. Non vorremmo davvero che questa indifferenza, più che un fatto accidentale, sia il prodotto di una deteriore idea di libertà, tipica della cultura della destra che anima questa amministrazione comunale. La politica, quando lancia messaggi coerenti di affermazione delle regole e dei principi di etica pubblica, quando persegue gli interessi generali, diventa fattore importante di coesione sociale e può contrastare i processi di degradazione del tessuto sociale". E per fronteggiare l'emergenza legalità in città la Margherita lancia anche una proposta concreta: "Noi pensiamo che Molfetta abbia bisogno di un piano cittadino per la sicurezza, che punti ad un impiego più razionale sul territorio delle forze di sicurezza e della polizia municipale, a migliorare la vivibilità dell'ambiente socio-economico e a progetti di prevenzione di illegalità e microcriminalità".
Autore:  
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""




Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2023
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet