Recupero Password
Il silenzio degli... innocenti
15 aprile 2011

Sappiamo tutti cos’è la televisione, per molta parte è fi nzione, come lo è del resto il cinema. Eppure, mai come in questo stranissimo tempo che ci tocca vivere, si ha la netta sensazione di essere infi me comparse di un fi lm horror oppure o personaggi di un cartone animato. Non si ha più la dimensione di cosa sia reale irreale. Hannibal Lecter e la Banda Bassotti sono personaggi reali? Nonostante tutta la nostra incredulità, George Orwell non saprebbe più cosa scrivere se vivesse la nostra contemporaneità. L’Ansa pubblica i comunicati stampa del Gabibbo; comparse di spettacoli televisivi, occupano un Tribunale a 20 euro e un panino, per testimoniare l’innocenza di Lord Farquaad; la Tv dei culi, delle tette e dei tronisti (neorincoglionista), quando non parla di Raperonzolo e della pupù fuori dal vasetto dei Tre Porcellini, s’inventa con estrema tranquillità che gli aerosol radioattivi, non fanno così male, ma anzi ci aiutano ad essere fosforescenti; fi nti terremotati raccontano le gesta di Capitan Terremotino e Bertolaser… nel mentre Tremortino s’inventa il fi nanziamento della cultura, con il pieno di carburante … ma che sta succedendo? La legge della giungla è il comportamento ritenuto più corretto, per cui il bugiardo bugiardo è uno che sa darla ad intendere; il ladro di Bagdad è uno che cura bene i suoi interessi; il Don Giovanni è uno che sa divertirsi; l’assassino è uno che sa difendersi; ed il Cavaliere di Sandracca (rectius: di baldracca!) è uno che ha a buon cuore le giovani e belle ragazze … E poi? E poi mi viene in mente che può anche accadere che nel paese di Molto Molto Lontano, l’omino verde Shrek, un bel dì si sveglia, e legge che 200 tonnellate di ferro e alluminio appaiono e scompaiono manco fossero i conigli nel cilindro del Mago Silvan! Senza che nessuno mai si sia accorto di nulla prima di allora! Sarà stato la sfi gata della prima volta, l’inesperienza, il provolone – termine in voga nel paese di Molto Molto Lontano - che non t’aspetti alla prima pomiciata con Fiona. Sarà … ci abbiamo creduto, non ci abbiamo creduto, fa lo stesso, tanto e fortunatamente Th elonius (anche quelli …), almeno questa volta … si traveste da Giustiziere della Notte, e si rende parte attiva. Non solo, ma Abundantis abundatiam – o qualcosa del genere – come diceva Totò (epico nel Totò Truff a ’62), annuncia in Eurovisione, la convocazione straordinaria del gran consiglio della monnezza, per adozione di provvedimenti esemplari. Ebbene sì, così tanto esemplari, che nessuno ne ha saputo più nulla! Anzi, abbiamo solo intravisto un enorme buco nero (che non è la gnocca prediletta dell’ottavo nano di Biancaneve: Truff olo). Di solito mi faccio una domanda e poi mi rispondo senza imbrogliare (tra me e me almeno me lo posso concedere). A questa domanda non mi sono dato una risposta. Eppure la domanda è così semplice: Perché? Che senso ha annunciare la convocazione straordinaria di un organo – termine scomodissimo nell’epoca del Bunga Bunga – e poi fare seguire il silenzio? Cosa ci sarebbe stato di male nel dire: “scusate, ci siamo sbagliati, il supremo contratto nazionale di sta minchia, non ci consente, allo stato degli atti, di poter adottare nessun provvedimento”. Magari con l’aggiunta di un salvifi co “purtroppo” (a cesoia defi nitiva di tutte le linguacce assassine). In sintesi: “dovemo esse garantisti fi no ar terzo grado de giudizio, alla maniera pressappoco der Signore de li Bordelli” - che però è l’unico che c’ha pure ‘na dote in più: la legge se ‘a fa e se ‘a disfa secondo li cazzi sua - Invece, a questi pubblici proclami è seguito il nulla! E’ seguito un silenzio assordante e nel contempo Trombale: il silenzio degli “innocenti”! Con buona pace di tutti “quelli che … almeno questa volta” (Peter Pan docet). Ace Gentile

Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2024
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet