Recupero Password
Il Noicattaro ferma la corsa della Molfetta Volley
31 marzo 2008

MOLFETTA - La Molfetta Volley esce a testa alta dal Pertini di Noicattaro, dopo un match giocato per gran parte alla pari contro le più quotate avversarie. Lo stop per 3-1 non pregiudica l'ottava posizione in classifica, ma il vantaggio dall'Altamura si assottiglia a due sole lunghezze. Vinto meritatamente il primo set, le biancorosse tengono bene il campo fino alla metà del successivo, poi crollano negli ultimi due parziali. Mister Minervini si affida al solito sei più uno formato da Nappi-Valente diagonale palleggiatore-opposto, Ciccolella-Binetti tandem di schiacciatori di banda, de Pinto-Campanale centrali e Picaro libero. Squadre molto contratte ed equilibrio che permane per buona parte del primo set. Le ragazze di casa tentano il primo allungo sul 13-16. Il tecnico molfettese non attende oltre il dovuto e chiama entrambi i suoi time-out discrezionali sul 14-18 e 17-20. Le biancorosse tornano in campo con un piglio completamente diverso e ribaltano le sorti del set. Il turno al servizio di de Pinto si rivela estremamente produttivo (due ace consecutivi per lei) e decide il finale per 25-22 a favore della Molfetta Volley. Noicattaro è frastornato, mentre il calore dei fedelissimi molfettesi sugli spalti prova a trascinare le biancorosse anche al cambio di campo. Il 4-2 d'apertura e l'11-10 non bastano a Ciccolella e compagne, che devono subire il ritorno prepotente del sestetto di casa. Nuovo time-out sull'11-14 chiesto dalla panchina molfettese e giochi che si riaprono nella parte conclusiva della frazione. Nella circostanza le biancorosse, risalite fino al 20-21, sprecano in battuta e nei successivi contrattacchi, finendo col soccombere per 20-25. Nel terzo set, mister Minervini si affida alla giovanissima Carla Sgherza, in sostituzione di Giorgia Valente, in giornata decisamente no. Molfetta resta agganciata a Noicattaro fino all'8-6. Negli scambi che seguono le noiane dilagano con apparente facilità, merito della migliore organizzazione di gioco. Le avvisaglie di un calo fisico, sono l'anticamera del tracollo che si materializza col passare dei minuti. Le biancorosse riescono a fatica a limitare il passivo fino al 13-25. Nel quarto ed ultimo set la Molfetta Volley sa di non poter più sbagliare per portare a casa punti preziosissimi. Ciccolella e Binetti provano a trascinare le proprie compagne, ma l'11-10 è l'ultimo scorcio di gara in cui le biancorosse restano in vantaggio. La stanchezza e la scarsa lucidità agevolano il compito della squadra di casa che può in scioltezza chiudere la pratica per 25-15, bissando il 3-1 della gara d'andata. Sebbene si affrontava sul proprio terreno di gioco, la quarta forza del campionato, le biancorosse hanno dimostrato ancora una volta di poter rendere incerti fino alla fine i pronostici delle proprie gare. Peccato per non essere riuscite a portare la gara al tie-break, magari strappando il secondo set, in cui la freschezza atletica avrebbe avuto un peso differente, rispetto al quarto parziale. Ora tutto deve essere rivolto al prossimo impegno contro San Severo, sabato 5 aprile al Pala Poli. L'obiettivo senza mezzi termini deve essere la vittoria.
Autore:
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2023
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet