Recupero Password
“I fiori e la neve”, la mostra di Gaetano Grillo a Molfetta fino al 31 dicembre
Tommaso Minervini e Gaetano Grillo
26 dicembre 2021

 MOLFETTA – Resterà aperta fino al 31 dicembre la Mostra “I fiori e la neve” di Gaetano Grillo alla Galleria Arte 54 (Via Baccarini, 54) a Molfetta.

In mostra quadri e fiori di ceramica, unici, modellati uno ad uno dal Maestro molfettese, che è possibile acquistare.

All’inaugurazione il sindaco di Molfetta Tommaso Minervini, ha ricordato che Molfetta ha mantenuto il suo primato culturale, anche se non riusciamo a far sì che la comunità cittadina ne apprezzi la quantità e il valore. Dopo aver superato lo scorso anno giorni di lockdown, oggi abbiamo la possibilità di godere delle iniziative culturali, come questa mostra di Gaetano Grillo.

“La sua pittura la riconosci subito per lo stile personale e la particolarità delle sue creazioni. Siamo stati fermati dal Covid, ma abbiamo in programma altre iniziative culturali e installazioni artistiche alle porte della città, come quella di Michele Zaza che ci accingiamo ad aggiungere su via Giovinazzo. Poi provvederemo anche su via Bisceglie.

Oggi viviamo nell’era di Facebook che consente a tutti di apparire, ma l’artista appare con i suoi contenuti e Grillo è uno di questi con la sua capacità di linguaggio e di espressività che lo ha spinto a creare anche il suo alfabeto “Grillico”. E proprio questo alfabeto ci sbatte in faccia la grande questione della comunicazione globale.

Oggi abbiamo a Molfetta 180 rifugiati per i quali siamo riusciti anche a trovare delle attività, un’accoglienza che non ci ha dato problemi. Nell’asilo nido abbiamo bambini di vario colore, nigeriani, algerini, afgani. Gaetano Grillo mette insieme i tanti valori dell’accoglienta e della convivialità delle differenze e fa crescere e aumentare sempre più quel senso di comunità accogliente.

Purtroppo coloro che vivono a Molfetta non riescono ad apprezzare quello che chi viene da fuori apprezza e ammira delle realizzazioni che abbiamo operato in questa città”.

Il Maestro Gaetano Grillo ha voluto spiegare questo suo ultimo lavoro che vede il ruolo dell’uomo nell’ambiente, un ruolo che è stato predatorio negli ultimi anni. “Questi temi li sto trattando da tempo e ho voluto rimarcare che il fiore è il simbolo della natura. Grillo poi ha ricordato il “realismo terminale” del poeta Guido Oldani che ha ascoltato all’Università Cattolica di Milano. Oggi ci troviamo di fronte al ribaltamento della natura che pian piano somiglia sempre più agli oggetti. Nella realtà, la natura è divenuta azionista di minoranza, azionisti di maggioranza sono gli oggetti. Si annulla la distanza fra i prodotti e l'uomo che incomincia ad assimilarli. Nasce un modo radicalmente diverso di interpretare il mondo e di rappresentarlo, anche artisticamente”.

“Il fiore – ha aggiunto Grillo – è simbolo di purezza, semplicità, ma oggi non è più la cosa spontanea che troviamo nel prato è divenuto un oggetto della società dei consumi. Oggi il fiore ha questa ambivalenza e io voglio portare la gente a riflettere su queste cose. Ecco perché ho cominciato a fare questa serie di fiori di ceramica. Ho parlato di questo progetto con il FAI (Fondo ambiente italiano) che ha subito aderito, un bellissimo progetto che oggi è presente bel book shop della pinacoteca di Brera e nei musei. Chi acquista questi fiori di ceramica, che sono unici, uno diverso dall’altro, perché non c’è uno stampo, ma sono modellati e dipinti da me, contribuisce ad aiutare il FAI al quale viene devoluto il 5% del costo dell’opera. Ogni fiore è accompagnato da un cartellino che ne spiega il significato.

L’obiettivo è una presa di coscienza della situazione dell’ambiente perché la cambiale dell’ambiente va pagata subito non possiamo più attendere.

© Riproduzione riservata

Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2022
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet