Recupero Password
HOCKEY - Molfetta – R. Matera 10-2. Molfettesi in fuga verso l'A1
19 febbraio 2006

MOLFETTA – 19.2.2006 Spietati, cinici, sempre sul piede sull'acceleratore, mai sazi, ma senza quella baldanza dei vincenti che umilia e denigra gli avversari. La vittoria, la sesta consecutiva, contro i cugini materni, segna il tentativo di fuga delle stecche nostrane che allungano in classifica, con sei punti di vantaggio sul Castiglione e ben 9 sul Bassano, quando mancano sei giornate, cinque gare per il Molfetta che deve riposare un turno, al termine del torneo di A2. Ricordiamo che saliranno in A1 le prime due. Al cospetto di un “don Struzzo” fasciato di nastri biancorossi, gli uomini di Michele Poli hanno sfoderato l'ennesima prestazione da capolista. Il Matera ha fatto quello che ha potuto e ciò che i molfettesi gli hanno consentito di fare. Matador della serata ancora Luigi Lezoche, autore di ben sei reti e nuovo cannoniere del torneo con 35 centri, che sicuramente sta vivendo la miglior stagione della sua carriera, segno di una raggiunta maturità mentale, fisica e tecnica. La gara si è aperta e chiusa nel primo minuto, quasi a voler metter in chiaro chi fosse il “padrone del vapore”, i molfettesi hanno subito assediato la porta avversaria. Dopo che Persia per due volte saggiava i guantoni del portiere, il “lupo” De Robertis apriva le danze con un secco diagonale per l'1-0. Le stecche nostrane non davano respiro agli avversari e Persia al 5' rubava la pallina ad un avversario, s'involava sulla corsia di destra, sciabolata secca e 2-0. I molfettesi continuavano a pressare. Le ripartenze in contropiede si susseguivano. Il “cinese” Spadavecchia appariva in serata, ma le sue iniziative trovavano pronto il portiere avversario. Il Matera non trovava spazi in avanti e si affidava all'estroso n° 8 Papapietro, svelto di gambe e di polso, ma anche Picca tra i pali era in partita. Al 15' slalom stretto del materano e conclusione sotto porta, stoppata dal guantone di Picca. Al 20' Lezoche vinceva un contrasto: assist in avanti per Azzollini, controllo e diagonale per il 3-0. La prima frazione di gioco si chiudeva con una perfetta esecuzione balistica di Lezoche, che dalla distanza indovinava un tiro potente e preciso che s'insaccava all'incrocio dei pali, 4- 0 e squadre al riposo. La ripresa si apriva con la prima rete del Matera su una punizione di prima realizzata da Papapietro. Il Molfetta non si scomponeva e continuava a macinare gioco. Al 4' Lezoche decideva di fare le cose in grande e difficili: dalla lunetta, addomesticava la pallina spalle alla porta, torsione del corpo e tiro finale che perforava la porta materana. Un minuto dopo il “matador” a volo spingeva in rete un assist di Boccassini, sbucato da dietro la porta. Al 7' ancora in rete per due volte Lezoche su azioni di contropiede. Al 9' era Persia a servire Lezoche su un piatto d'argento la pallina del 9-1. Il Matera stordito prendeva fiato al 10', quando il n° 7 ospite Cellura realizzava un rigore. Col passare dei minuti il Molfetta s'accontentava di controllare la gara. Con lunghe giocate i blacks si cercavano e si muovevano quasi a voler provare e riprovare le intese e gli schemi. Al 16' Agrimi si guadagnava il suo spazio di gloria, tunnel ad un avversario e tiro in rete. I blacks locali paghi del risultato, decidevano di non infierire e lasciavano l'iniziativa ai materani. La gara terminava con l'ennesimo intervento di Picca che si opponeva con una chiusura da applausi alla conclusione ravvicinata del n° 8. Archiviata la prima gara in “famiglia” contro i cugini materani, negli spogliatoi già si pensa a sabato prossimo. Destinazione Giovinazzo, dove i “fratellastri” biancoverdi, sicuramente cercheranno di fare di tutto per fermare la marcia vincente dell'H.C. Molfetta. Risultati 20ª giornata: Sarzana –Bassano 5-3, Montebello – Fiorentina 4-7, Castiglione – Modena 4-0, Seregno – Pordenone 7-3, Molfetta – Matera 10-2, Forte dei Marmi – Giovinazzo 4-4. CLASSIFICA: Molfetta 45, Castiglione 39, Bassano 36, Sarzana e Giovinazzo 31, Fiorentina 30, Forte dei Marmi 8, Seregno 23, Thiene 22, Matera 20, Modena e Montebello 16, Pordenone 5. Gare 21ª giornata: Giovinazzo – Molfetta, Matera – Forte dei Marmi, Bassano – Thiene, Modena – Montebello, Castiglione – Pordenone, Fiorentina – Seregno. Francesco del Rosso francesco.del rosso@quindici-molfetta.it
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2023
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet