Recupero Password
H. C. Molfetta prima cade e poi vola HOCKEY
15 febbraio 2006

Come un boxer in ginocchio dopo un uno-due che riesce a trovare la forza di rialzarsi e continuare il match e magari vincerlo. In questa sequenza cinematografica in stile “Rocky” si riassume la performance dei blacks dell'Hockey Club Molfetta, che a sette gare dalla fine del campionato guidano la classifica 39 punti, con quattro lunghezze di vantaggio sul Bassano. Dopo che sette vittorie consecutive maturate fino alla sosta natalizia consentivano alle stecche molfettesi di chiudere il 2005 in cima alla classifica. Nelle prime due gare dall'anno nuovo, ultima d'andata e prima di ritorno, Persia e compagni subivano due sonori ceffoni esterni, contro il Sarzana (13-8) e Forte dei Marmi (6-4). Sberle costate il vertice della classifica ad appannaggio del Bassano. Nella successiva gara il Molfetta, approfittando del turno di riposo della capolista, ritornava in testa con la rinfrancante vittoria contro il fanalino di coda Pordenone (13-5). Una vittoria che non garantisce che gli uomini di mister Poli sapranno riproporsi anche nel girone di ritorno come squadra leader. La successiva gara, proprio a Bassano, sanciva l'esplosione del ciclone Molfetta: 6-2 e il Bassano a respirate la polvere a quattro punti di distanza. Sull'onda dell'entusiasmo le lucide stecche nostrane non hanno avuto difficoltà a travolgere la difesa del Seregno, battuto al “don Sturzo” per 10-2. Nulla da fare anche per il Montebello, il cui entusiasmo per la recente conquista della Coppa Italia è stato spento con un “rinfrescante” 7-2. Da notare che tutte queste vittorie sono maturate allo stesso modo: risultato in cassaforte nella prima frazione di gioco, per poi gestire senza patemi il resto della gara. Alla luce di questi risultati, le sconfitte di Sarzana e Forte dei Marmi, sono state occasionali battute d'arresto. La squadra è reattiva, sorretta da una buona condizione fisica, con il valore aggiunto della voglia di fare gruppo. Questo significa che anche quando sono chiamate in pista le seconde linee, lo spirito di stare in campo e la voglia di dare il meglio, consentono alla squadra di non subire cali di tensione. Per questo ci asteniamo da sottolineare le gesta di questo o quell'atleta perché, anche se ci sono individualità che fanno la differenza, di fronte ad una compagine del genere è dura per gli avversari competere. Certo non si può parlare ancora di fuga, perché il Molfetta dovrà affrontare un turno di riposo, ma la strada che porta all'A1 è ben visibile ed è stata imboccata. Per il tecnico Michele Poli il campionato si deciderà all'ultima giornata, quando a Molfetta scenderà il Sarzana. Il coach fa bene a mantenere sotto pressione i suoi. Anche l'anno scorso di questi tempi la squadra guidava la classifica, per poi mollare nel finale. Il presidente Nunzio Fiorentini esclude che la cosa possa ripetersi: “Quest'anno negli spogliatoi si respira un clima diverso, la squadra è unita e tutti seguono l'allenatore”. In effetti, il clima è effervescente, al punto che possiamo azzardare che la squadra e la società non esprimono solo una supremazia tecnica, che c'è ed è pure rilevante, ma anche dei valori, come spirito di sacrificio, capacità di fare gruppo, voglia di essere protagonisti e di esprimere allegria, nonostante le difficoltà. Uno spirito contagioso. Basta frequentare il palazzetto per rendersene conto, con i suoi colori e i cori del pubblico che accompagnano le gesta degli atleti. Anche perché il cuore biancorosso dei giocatori, dei tecnici, del presidente e i suoi collaboratori e del pubblico è l'unico vero sponsor della squadra e della società. L'altro, tanto evidenziato sulle maglie, sui giornali, sul sito internet della federazione, è semplicemente “un portoghese”. F. d. R.
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2024
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet