Recupero Password
Gaetano Salvemini e Beniamino Finocchiaro menti libere Borse di studio per i 150 anni dalla nascita dello storico antifascista e i 100 dell’ex sindaco
15 giugno 2023

Non solo omaggio ma occasione di studio e approfondimento. L’eccezionalità della ricorrenza è punto di partenza per ricordare ciò che siamo, grazie a loro: Gaetano Salvemini e Beniamino Finocchiaro. Tanti i punti in comune, il più importante dei quali è l’essere stati sempre, tenacemente menti indipendenti. Cinquanta anni la differenza anagrafica, ma indiscutibilmente simili. 26 maggio 2023: il Convegno. 150 anni dalla nascita di Gaetano Salvemini, 100 anni dalla nascita di Beniamino Finocchiaro. L’ Associazione “Elena e Beniamino Finocchiaro” ha dedicato una giornata all’approfondimento dei due illustri storici e politici che hanno dato lustro alla nostra città e lo fa riunendo a Molfetta i protagonisti di studi storici, economici, politici senza dimenticare contributi della famiglia Finocchiaro. Ed è lui, il dott. Arturo Finocchiaro che sceglie ricordi e aneddoti tra quelli più belli di Beniamino Finocchiaro su cui aleggiò sempre lo spirito di Salvemini. Tanti professori e pochi maestri, affermava Finocchiaro e il prof. Vito Antonio Leuzzi dell’Istituto Regionale della Storia dell’Antifascismo, fondato da Tommaso Fiore, sottolinea l’attualità dell’affermazione. Il Convegno ha visto protagonisti il prof. Renato Camurri, le prof.sse Patricia Chiantera e Domenica Porcaro, coordinati dal prof. Angelantonio Spagnoletti, per la sessione mattutina e il dott. Daniele Franco, il dott. Roberto Garofoli ed il prof. Vito Antonio Leuzzi per la seconda sessione prevista per il pomeriggio dello stesso giorno. Tutti i relatori hanno parlato sui temi di propria competenza: il prof. Camurri ha delineato in modo chiaro e minuzioso la figura di Gaetano Salvemini in relazione alla rivoluzione liberale di Piero Gobetti; la prof.ssa Chiantera ha magistralmente esposto sul Federalismo e questione meridionale in Gaetano Salvemini e Beniamino Finocchiaro mettendo in luce il pensiero dei due statisti in merito all’importanza che il Federalismo riveste proprio sul lancio del Sud; la prof.ssa Porcaro ha infine dettagliatamente esposto l’importanza che rivestono gli archivi di persone nel Novecento, facendo particolare riferimento all’Archivio Finocchiaro e auspicando la salvaguardia degli archivi in generale, giusta la preziosità che questi rivestono per la ricerca storica del nostro tempo. Beniamino Finocchiaro non fu alunno di Tommaso Fiore ma il grande studioso fu anello di congiunzione tra il futuro Sindaco di Molfetta e il deputato del Partito Socialista. Il prof. Leuzzi ricorda come il concetto di autonomia fu portato da Finocchiaro non solo quando diventò Presidente della RAI, ma anche quando, come primo presidente della Regione Puglia, si batté contro il centralismo. Laico, come Gaetano Salvemini, ne ha mantenuto viva la lezione, aprendo a tutte le opinioni divergenti perché l’intolleranza in ogni forma nasce dall’orgoglio. E Roberto Garofoli pone l’accento sull’attualità di Salvemini nel 75° anniversario della Costituzione. Già Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio con Mario Draghi, Presidente di Sezione del Consiglio di Stato, il dott. Garofoli ricorda come le idee di Gaetano Salvemini abbiano avuto attuazione nella Costituzione Italiana. Tra i firmatari del Manifesto Antifascista di Benedetto Croce, associò l’impegno politico con l’attività di studio. Credo di aver studiato tanto di Salvemini e Finocchiaro ma posso comunque affermare che li accomunò l’assoluto rigore e l’indipendenza di giudizio, continua il dott. Garofoli. L’Italia di Salvemini è diversa dall’Italia di oggi ma il divario tra Nord e Sud sussiste. Il linguaggio degli economisti è molto noioso ma quello adottato da Finocchiaro quando fu nominato Presidente della RAI, dichiara Daniele Franco, ventesimo Ragioniere dello Stato, a capo del Ministero delle Finanze del governo Draghi, fu un linguaggio quasi aggressivo. Finocchiaro, continua l’onorevole Franco, fu nominato presidente nel momento peggiore dell’economia italiana, un momento che vide l’aumento delle tasse per far fronte ad una congiuntura negativa, ma non per questo evitò drastici cambiamenti per il risanamento della televisione di Stato. E ben ha fatto e continua a fare l’Associazione Elena e Beniamino Finocchiaro finanziando borse di studio a giovani talentuosi che, anche quest’anno, hanno approfondito tematiche del pensiero e dell’opera di Beniamino Finocchiaro. La commissione, composta dai proff. Angelantonio Spagnoletti, Linda Panunzio e Dott. Adriano Altamura ha esaminato 15 elaborati di 26 studenti. Hanno premiato con una borsa di studio da 1.000 euro, il gruppo composto da Rocco Catalano, Giorgia de Chirico, Dario Martucci e Hervin Peci (liceo Fornari); Andrea Innominato (liceo scientifico) e Vincenzo Lovino (liceo classico). Una borsa di studio da 500 euro Marco Trione (liceo classico), Antonio Tambone (liceo classico), Antonio Romanazzi (istituto Ferraris), Angelica De Bari (liceo Fornari), Graziosa Altamura (liceo classico) e il gruppo Vanessa Mastrofilippo, Paola Gadaleta e Noemi de Palma (ist. Mons. Bello). Borsa di studio da 300 euro a Mirco Catalano (Istituto Ferraris), gruppo Teodata Cuocci e Romina Rana (Istituto Ferraris), Rossella Piccininni (liceo Fornari), gruppo Gabriella De Ceglia, Aurora De Gennaro. Ottavia Pisani, Luana Valla (liceo Fornari), gruppo Letizia Lorusso, Luca Magro e, Doriana Minervini (liceo Fornari), Chiara Montanarella (liceo classico). Appare evidente che Gaetano Salvemini e Beniamino Finocchiaro non sono solo illustri studiosi il cui pensiero è circoscritto ad una limitata cerchia di studenti ma è lezione viva e attuale. Ed i giovanissimi premiati ne hanno raccolto il testimone. © Riproduzione riservata

Autore: Beatrice Trogu
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2024
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet