Recupero Password
Finzi (Consorzio Polje): vogliamo continuare a gestire il Pulo
15 febbraio 2014

Della sorte del Pulo si parla molto in questi giorni, ci si chiede se questo bene tanto caro a noi molfettesi e che rappresenta una forte attrattiva per il turismo, resterà chiuso o verrà riaperto a breve. Abbiamo intervistato Giulia Finzi, presidente dell’associazione consortile Polje che si è occupata della gestione e della cura del sito negli ultimi cinque anni. “Come sapete, Polje è costituita dall’eterogeneità di sei associazioni di genere naturalistico archeologico e storico che ne hanno fatto la ricchezza. Per quanto concerne il rinnovo, da più di un anno Polje e la sottoscritta in modo particolare, con il direttivo, abbiamo presentato domanda di rinnovo per la gestione del sito. Rinnovo caldeggiato anche dalla Provincia che si è sempre dimostrata partecipe alle nostre iniziative, ma che si trova adesso a vivere un momento particolare, legato alle note vicende dello scioglimento dell’ente Provincia e che pertanto non è nelle possibilità di garantirci nulla con certezza”. Quindi per ora non resta che attendere? “Al momento non mancano rapporti con la Provincia, ci sono contatti frequenti con il vicepresidente Altieri che ha espresso viva stima nei confronti di Polje e del suo operato di questi anni e che più volte ha dichiarato la sua intenzione di garantire il prosieguo dell’intervento di Polje che ha sempre assicurato un’ottima gestione del sito, la sua corretta manutenzione e la fruizione da parte di un numero elevato di visitatori. Anche il consigliere provinciale Tammacco si è mobilitato in questa direzione per permettere il rinnovo della gestione del sito, ma ci sono da risolvere alcune situazioni di ordine tecnico perché quando sei anni fa Polje ha sottoscritto l’accordo con la Provincia, si trattava di un accordo non rinnovabile, di un affidamento diretto fatto proprio perché la nostra associazione era un’espressione del territorio a cui la Provincia non ha avuto alcun dubbio nell’affidare la gestione di un bene così importante come il Pulo. Sebbene adesso a distanza di anni, le normative in merito sono cambiate, non per questo Polje e il suo direttivo disperano sul fatto che a breve avremo buone notizie”. Cosa avverrà nel caso in cui non avrete il rinnovo? “Ovviamente se la Provincia non dovesse riuscire a rinnovare a Polje la gestione, cosa che dubito fortemente, sono sicura che non lascerà il sito in mano a se stesso. Tra l’altro il Comune di Molfetta ha dichiarato tutta la sua disponibilità e il sindaco si è occupato personalmente dell’invio di una lettera al presidente della Provincia, in cui si sostiene vivamente Polje e si chiede appunto di rinnovare alla nostra associazione la gestione del sito in virtù dei meriti avuti in questi anni, infatti Polje ha creato una rete sul territorio, come quello già in atto con il museo diocesano ed è risultata la vincitrice del bando per l’affidamento del servizio di visite guidate del museo civico. Potremmo ancora ampliare la rete sul territorio. Non dimentichiamo che Polje consta attualmente di oltre venti guide qualificate e sta creando non solo un turismo che registra più di tremila visitatori annui, ma anche un movimento culturale di giovani competenti molfettesi. Adesso bisogna attendere ma spero ancora per poco, soprattutto per i cittadini molfettesi”. Lei dunque si aspetta una risposta positiva? “Certamente, ho avuto dal vicepresidente la rassicurazione che riusciremo a garantire alle scuole tutti i servizi per i mesi di aprile e maggio, anche perché tante sono le richieste. La situazione del Pulo è comune a quella di tanti beni culturali italiani a causa della mancanza di fondi e noi non possiamo che ringraziare la Provincia per averci assicurato quello che poteva, per gestire il sito. Se guardiamo ad altri beni ridotti a lanternino come Paestum e Pompei che sta crollando, allora ci rendiamo conto di come la situazione del Pulo di Molfetta goda di ottima salute e siamo soddisfatti del lavoro svolto con la collaborazione attiva di Provincia, Comune e realtà locali”.

Autore: Marianna Palma
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2024
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet