Recupero Password
Fermo bellico, accordo per gli indennizzi ai commercianti
15 ottobre 1999

Finalmente infatti si è riusciti a strappare un accordo per gli indennizzi da elargire a tutti i commercianti ittici che hanno dovuto sospendere l’attività a causa del fermo bellico. La notizia è emersa dall’assemblea provinciale dei commercianti ittici che, promossa da Fiesa – Confesercenti, non aveva all’ordine del giorno le ormai consuete pianificazioni di mobilitazioni che caratterizzano gli ultimi sei mesi. Così dopo proteste sotto il ministero dell’agricoltura, a Roma, dopo affannose trattative condotte dai sindacati di categoria, intese con le amministrazioni locali e nazionali, e dopo inaspettati voltafaccia del governo, adesso pare che la situazione sia sotto controllo e si avvii ad una conclusione positiva. Il Senato ha approvato l’emendamento in favore dei commercianti ittici e adesso si aspetta anche il parere favorevole della Camera con l’augurio che tutto possa concludersi positivamente e che si possa passare immediatamente alla fase di ripartizione delle risorse . Completare i lavori dell’asse attrezzato delle 16 bis Il consigliere comunale repubblicano Mauro Spaccavento ha presentato al Compartimento Regionale dell’Anas una sollecitazione affinché siano portati a termine i lavori di completamento dell’asse attrezzato della 16 bis. Vi è “l’esigenza da parte della collettività molfettese e non, di vedere finalmente riprendere i lavori di completamento dell’asse attrezzato fra la statale 16bis e la statale 16 con la realizzazione delle bretelle di collegamento, in corrispondenza del ristorante “la Pineta” e del cimitero, opere avviate da diversi anni e mai portate a termine”. A tutti gli inconvenienti di impatto ambientale determinati dai cantieri abbandonati e ripetutamente segnalati si sono aggiunti, sottolinea il consigliere Spaccavento “quelli provocati, ultimamente, dalla chiusura, per lavori di ampliamento, della stazione autostradale di Molfetta, ragion per cui una maggiore quantità di traffico si riversa sulla statale 16 bis”. Si fa presente, inoltre, “l’urgente necessità del completamento dell’impianto di illuminazione nonché la realizzazione di un’adeguata segnaletica orizzontale e verticale in corrispondenza degli svincoli per la provinciale Molfetta-Terlizzi, oggetto di ripetuti incidenti”. I Comunisti Italiani contro il direttore Asl, Cannone “Apprendiamo che il dott. Savino Cannone, direttore generale della Asl BA/2, pubblica istituzione facente parte della Repubblica Italiana, si pregia allestire pubblica iniziativa presso il Preventorio di Molfetta, in ricorso delle “loro altezze reali”, i principi Carlo e Camilla di Borbone delle due Sicilie, duchi di Calabria , dice un comunicato dei Comunisti italiani. Il vuoto dell’attesa del terzo millennio, del lavoro, di una sanità efficiente, viene assurdamente colmato da auguste e sussiegose cerimonie. Siamo alla rievocazione della barbarie e della restaurazione politica, culturale e morale. Vengono rimossi i principi della costituzione repubblicana, nata dalla lotta antifascista, vengono ignorati i dettati costituzionali sul divieto di riconoscimento dei titoli nobiliari. Viene rimossa l’istanza egualitaristica della rivoluzione sovietica e il principio rivoluzionario di libertà e fraternità della rivoluzione francese, che hanno caratterizzato gli ultimi due secoli di storia. Esattamente due secoli fa – dice ancora il documento - la rivoluzione napoletana si ispirò a quella francese e fu alla fine repressa negli eccidi sanguinari borbonici e sanfedisti. Facciano le istituzioni repubblicane, le comunità scolastiche, il mondo del lavoro, il loro dovere civile e morale di rievocazione e riflessione sulla civile. Sulla rivoluzione che ha dato vita alla democrazia. Il riapparire dei Borboni, di riferimenti dinastici e di caste, anche a Molfetta, è un segno di regressione politica, culturale e sociale, e va contrastato dai lavoratori, dagli intellettuali, dai giovani, dai democratici. Rimanga questa la terra di Gaetano Salvemini e Giuseppe di Vittorio. I Consorzi delle guardie campestri contro il sindacato I Consorzi delle guardie campestri aderenti alla federazione provinciale dei Consorzi di vigilanza campestre della provincia di Bari si dichiarano preoccupati dalla decisione delle organizzazioni sindacali di interrompere le trattative per il rinnovo del contratto di lavoro collettivo delle guardie campestri. Non condividono la politica di scioperi decisa dal sindacato, politica che incide sulla sicurezza delle aziende agricole e mette in forse la sopravvivenza degli stessi consorzi. I Consorzi si dichiarano disponibili alla trattativa per il rinnovo al contratto collettivo, trattativa che, a loro modo di vedere, ha trovato ostacolo proprio nella pregiudiziale volontà dei sindacati FLAI-CGIL, SISBA-CISL e UILA-UIL di annullare l’autonoma figura della guardia campestre dipendente dai Consorzi. Inoltre ricordano che i Consorzi costituiscono una realtà storica e sociale della provincia barese, senza scopo di lucro e fondata sulla libera associazione, punto di riferimento e di coagulo della comunità contadina, sicché compromettere la capacità di servizio dei consorzi significa minare gravemente la loro stesa possibilità di sopravvivenza. Infine invitano la parte sindacale ad evitare improduttive prove di forza, destinate unicamente a creare gravi disagi agli associati, con conseguenti ripercussioni negative sulla già fragile economia pugliese e sulle esigenze di vitalità e di incremento del mercato del lavoro. Lettera pastorale per il Giubileo E’ uscito un nuovo numero della Collana “Magistero del Vescovo” a cura di “Luce e vita”. Si tratta della lettera pastorale per il Giubileo dell’Anno 2000 del Vescovo mons. Donato Negro, dal titolo “Giubileo, tempo di riconciliazione e segno di speranza”. Rinnovo dei dirigenti della Consulta femminile L’assemblea della Consulta femminile ha proceduto al rinnovo delle cariche: Questi i nuovi dirigenti: Adele Mastropasqua, presidente; Sara Pisani, vicepresidente; Maria Macchiavelli, segretaria; Mariella Binetti e Maria Mastrorilli, componenti; Rosa Campanale, past president. Auser, rinnovo delle cariche Anche l’Auser (Associazione per l’autogestione dei servizi e la solidarietà) ha proceduto al rinnovo delle cariche alla presenza del presidente regionale dott. Arnaldo Renna. Questo il nuovo direttivo: Rosa Campanale, presidente; Margherita Manente, vicepresidente; Cosmo Ventura, vicepresidente; Marta Felicetti, Giovanni Fornari, Luisa Gadaleta, Teresa Lanza, Italia Arace. Questi i sindaci revisori: Cinzia Cormio, Angela Spadavecchia, Alessandro Favuzzi, Giuseppe Germinario (supplente). Progetto dell’Aisthesis sulle arti figurative La nuova associazione artistico culturale Aisthesis (via Domenico Picca, 52) propone un nuovo progetto, un laboratorio di ginnastica per la mente che prevede l’utilizzo delle arti figurative. La finalità è quella di promuovere un uso consapevole delle energie dell’uomo tese al raggiungimento di una nuova armonia tra mano, occhio e cervello. Questa modalità di concepire l’arte tratta quattro temi fondamentali del linguaggio figurativo: segno, colore, forma, materia. Questi i corsi continuativi e personalizzati per l’apprendimento del disegno e delle tecniche pittoriche: osservazione ed uso creativo del legno; lavorazione e decorazione dell’argilla; pittura sul tessuto. A curare l’iniziativa è la pittrice Carmela Candido, reduce dal successo della “Mostra del pareo”, tenutasi quest’estate a Palazzo Giovene. Per informazioni telefonare al nr. 080.3344487.
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2023
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet