Recupero Password
Exprivia Molfetta colpita e affondata da Trento e Cuneo
15 febbraio 2014

La terza giornata del girone di ritorno del massimo campionato di volley vede l’Exprivia Molfetta inchinarsi a Trento in una gara in pieno stile forte apache. Al PalaPoli, Molfetta oppone poca resistenza e Trento riesce a gestire la partita con grande capacità tattica e tecnica. A fare la differenza ai fini del risultato sono stati senza dubbio i dodici muri degli ospiti contro i cinque dell’Exprivia e la fase offensiva con Trento che viaggia al 53 per cento di squadra, fermi al 43 per cento gli uomini di coach Cichello. In attacco il sestetto dei campioni d’Italia si divide equamente i punti con Birarelli 12 punti (70 per cento nei primi tempi), Solè 11 punti (70 per cento in attacco due block vincenti e due ace), Ferreira 9 punti e il top scorer Sokolov con 17 punti. Stesso copione per la quarta di ritorno del massimo campionato di volley che si chiude all’insegna del tre a zero. Infatti in tutte la partite poco equilibrio e dominio netto delle squadre di casa, esclusa la debacle interna di Modena. A uscire di nuovo con le ossa rotte è Molfetta. La vittoria dei piemontesi è netta. La Bre Lannutti Cuneo infatti, domina a muro (dodici a otto) e servizio (sei ace a tre) e trova in Antonov 12 punti il top scorer biancoblù. Al centro Kohut 10 punti, quattro punti e un ace, fa la differenza. Mvp della gara Maruotti (8 punti e tre muri). Alla squadra di Cichello non sono sufficienti i 17 punti di Sabbi per interrompere la striscia negativa in trasferta. Dopo i ko con Trento e Cuneo la parola d’ordine in casa Exprivia Molfetta si chiama “riscatto”. Fondamentale sarà la sfida contro Latina. Si gioca la 15ma giornata del massimo campionato di A1. Gara importante quindi sia per il sestetto di Dario Simoni che per quello di Cichello con una posta molto pesante da conquistare. Molfetta dopo la strepitosa vittoria contro Modena della 10ma, l’ultima prima della pausa natalizia, ha subito cinque sconfitte racimolando un solo punto a Vibo Valentia. Aveva sfiorato la qualificazione alla Coppa Italia avendo chiuso l’andata con 12 punti grazie a 4 vittorie e 7 sconfitte a un solo punto da Cuneo, ottava. Nel girone di ritorno non ha fatto punti subendo l’1-3 da Macerata, il 3-0 da Città di Castello, lo 0-3 da Trento e domenica il 3-0 da Cuneo. Per il tecnico Manuel Cichello e i suoi uomini dopo queste cinque sconfitte, serve più che mai una vittoria per invertire la rotta. La crisi di risultati c’è, ma la voglia di riscatto è dietro l’angolo o meglio sottorete.

Autore: Andrea Saverio Teofrasto
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2024
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet