Recupero Password
Esplosione “Francesco Padre”, forse si riapre il caso
29 aprile 2001

Forse sarà riaperto il caso del peschereccio “Francesco Padre”, affondato all’alba del 4 novembre 1994 a causa di un’esplosione. Una video cassetta della Nato su cui sarebbe stata filmata la tragedia, potrebbe ribaltare le ipotesi fatte finora, cioè quelle che la barca abbia tirato su con le reti una bomba dal fondo del mare esplosa in seguito all’impatto con lo scafo, provocando la morte di cinque uomini: Giuseppe Pansini, Saverio Gadaleta, Luigi De Giglio, Francesco Zaza e Mario De Nicolo. A riaprire la cronaca fu questo misterioso episodio è un servizio di Rai News 24 che ha raccolto la testimonianza di un ex pilota Nato impegnato durante le operazioni di embargo alla ex Jugoslavia. La trasmissione “Acque amare”, già trasmessa sabato 28 aprile alle 18,30 e realizzata da Sigfrido Ranucci, sarà replicata nella notte tra lunedì e martedì alle ore 2,30.
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2022
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet