Recupero Password
ESCLUSIVO - Addio al porto. Ultimatum della ditta appaltatrice: riprendere i lavori o risoluzione del contratto e risarcimento danni
15 gennaio 2010

MOLFETTA - Una settimana di tempo. L’indiscrezione è di quelle importanti, e Quindici è in grado di anticiparla ai propri lettori: a causa dei ritardi registratisi nell’opera di costruzione del nuovo porto commerciale di Molfetta, dovuti soprattutto all’opera di sminamento e bonifica dell’area, la ditta appaltatrice, la Cmc di Ravenna (Cooperativa Muratori e Cementisti), dopo aver intimato all’amministrazione comunale di eseguire tutti i procedimenti possibili per proseguire, avrebbe intenzione di richiedere la risoluzione in danno del contratto, nei confronti del Comune di Molfetta.
Il risarcimento ammonterebbe ad una cifra milionaria, tenendo presente che l’importo per l’opera era di 57 milioni e 600mila euro.
Tutti i particolari di questa anteprima assoluta di "Quindici" nella rivista in edicola domani, con un articolo di Vincenzo Azzollini e l'editoriale del direttore Felice de Sanctis: "Il porto dei sogni".

 
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""









Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2024
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet