Recupero Password
Emergenza rifiuti, iniziativa dell’Ulivo
23 febbraio 2002

MOLFETTA – 23.2.2002 Il coordinamento politico dell’Ulivo di Molfetta ha organizzato per domenica 24 febbraio alle ore 10 presso il Palazzo Giovine un incontro dibattito su “L’emergenza rifiuti in Puglia e i rischi ambientali per Molfetta”. L’incontro scaturisce dal sentire comune della coalizione nei confronti della tutela ambientale messa a dura prova dalle recenti cadute di attenzione che hanno prodotto come ultimo episodio il sequestro da parte della magistratura competente dell’impianto di compostaggio di Molfetta (di cui si occupa ampiamente il numero di “quindici” di febbraio in edicola). Partendo da tale premessa, i partiti del centro sinistra molfettese hanno sentito forte l’esigenza di portare a conoscenza della cittadinanza i rischi ambientali connessi a tale “impianto” (o discarica?) e più in generale all’emergenza rifiuti nel territorio pugliese. Per l’occasione sono previsti una serie di interventi dei circoli ambientalisti (Wwf, Legambiente) locali, del comitato cittadino degli agricoltori le cui imprese agricole insistono nelle vicinanze dell’impianto di compostaggio, di alcuni esperti del settore dei rifiuti solidi urbani, di alcuni rappresentanti dell’azienda locale Asm che gestisce la raccolta dei Rsu (rifiuti solidi urbani) per Molfetta, e dei rappresentanti politici dell’Ulivo provinciale e regionale coinvolti nelle problematiche ambientali. Michele de Sanctis jr.
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Per una corretta informazione vogliamo sottolineare che nessun rappresentante del WWF interverrà nel dibattitto in oggetto, perchè, ad oggi, la locale Sezione WWF non ha ricevuto alcun invito ufficiale in tal senso da parte del Coordinamento dell'Ulivo. Si prega quindi di cancellare dall'articolo il nome della ns. Associazione laddove si parla, appunto, di un contributo apportato alla discussione da parte un nostro rappresentante. Avreste potuto inserirlo, invece, a giusta ragione, tra coloro a cui va iscritto il merito di aver posto fine ad una situazione di alto degrado ambientale GRAZIE AD UNA DENUNCIA SCRITTA ALLA MAGISTRATURA, sostenuta con i fondi propri dell'Associazione, anche se appare evidente come altri se ne prendano la titolarità, ingiustamente trasmigrando un illecito ambientale su un piano strettamente politico, che nulla ha a che fare con le lotte condotte dalle Associazioni ambientaliste, dall'ASM ed altre associazioni agricole su questo annoso problema. Ci risulta infatti che dai sopralluoghi effettuati in loco vi erano presenti tutti tranne i promotori politici dell'incontro, e dunque va iscritta a loro la cosiddetta "caduta di attenzione", non certo alle Associazioni ambientaliste, notoriamente attive in questo campo. Qualora ci sarebbero cittadini interessati all'opinione del WWF in merito agli illeciti dell'impianto, c'è da dire che essa coincide con la denuncia presentata alla Magistratura, ed è consultabile tutti i giorni presso la ns. Sede sita in Via Domenico Picca n. 30. Nell'occasione porgiamo distinti saluti al Direttore e alla Redazione di Quindici. Francesco Spadavecchia, WWF Molfetta.
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2022
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet