Recupero Password
Dopo l'allarme microcriminalità e i timori della notte di San Silvestro a Molfetta lanciati da “Quindici”, ulteriore iniziativa del commissario Passerotti a presidio del territorio Forse anche un incontro del Comitato di Quartiere con iniziative a difesa dell'incolumità pubblica
29 dicembre 2016

MOLFETTA – Ieri “Quindici” lanciava l’allarme per ripetuti atti di microcriminalità a Molfetta, chiedendo una maggiore attenzione delle istituzioni anche in vista della sera di San Silvestro, quando per “festeggiare” il Capodanno in piazza Paradiso e dintorni si verificano scoppi di petarti di grosse dimensioni, vere e proprie bombe di grande potenza, ma anche atti di vandalismo sulle strutture pubbliche (già questa notte, un segnale preoccupante: sono stati incendiati dei cassonetti in via Massimo d'Azeglio).
Negli ultimi tre anni Piazza Paradiso è stata presidiata non solo dalle forze dell’ordine, ma anche dalle istituzioni, perché il centrosinistra del sindaco Paola Natalicchio ha organizzato concerti per la notte del 31 dicembre per impedire che alcune famiglie malavitose rivendicassero il possesso della piazza. E ricordiamo come il primo anno ci fu un tentativo di avvicinamento con petardi sparati nei dintorni e il tentativo di giovinastri di penetrare all’interno della piazza per disturbare la manifestazione. Tentativo stroncato dai carabinieri che avevano circondato la zona.
Alla preoccupazione di “Quindici” risponde il commissario straordinario dr. Mauro Passerotti con un comunicato stampa in cui si dice che: «In attuazione dell’ordinanza commissariale del 14 dicembre 2016,  emessa in materia di divieto di vendita ed utilizzo di articoli pirotecnici nel territorio comunale, in occasione delle festività natalizie e di fine anno,  è in corso, a cura del Corpo di Polizia Locale, un’ intensa attività di controllo al fine di verificare l’esatta osservanza di detto provvedimento per prevenire i rischi connessi all’utilizzo improprio  di fuochi, a tutela dell’ordine e della sicurezza pubblica nonchè a salvaguardia della pubblica e privata incolumità. I controlli saranno  intensificati nella serata del 31 dicembre.
Nella circostanza, si rammenta che le violazioni a quanto prescritto nella predetta ordinanza, saranno punite ai sensi dell'art. 7 bis del D.Lgs. 267/2000, con sanzione amministrativa pecuniaria da € 25,00 a € 500,00 (pagamento in misura ridotta pari ad € 50,00), fatta salva, ove il fatto assuma rilievo penale la denuncia all'Autorità Giudiziaria. Le violazioni comportano, altresì, il sequestro amministrativo del materiale, ai sensi dell'art. 13 e la conseguente confisca e distruzione ai sensi dell’ ex art. 20 –comma 5°, della legge n. 689/81 nonché  la sospensione per dieci giorni della licenza amministrativa.
Le Forze dell’ordine presenti sul territorio assicureranno  le attività di controllo nell’ambito delle rispettive competenze
».
Ci fa piacere questa ulteriore iniziativa commissariale, sperando che possa fare da deterrente. Intanto secondo alcune voci circolate in città (non sappiamo quanto attendibili)  sembra che anche il comitato di quartiere di Piazza Paradiso debba riunirsi a breve per programmare alcune iniziative in difesa della piazza e della pubblica incolumità.
Ci auguriamo che queste voci siano vere e che anche il Comitato di quartiere prenda posizione  contro il modo violento di festeggiare il nuovo anno che è solo un’occasione per incivili bravate ed episodi di microcriminalità che nulla hanno a che vedere con i festeggiamenti.

© Riproduzione riservata

 

 

Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2024
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet