Recupero Password
Domenica apre FabbricArte, l'iniziativa culturale della Fabbrica di Nichi La Fabbrica di Nichi di Molfetta organizzerà incontri che alterneranno pittori, fotografi, musicisti, ballerini, scultori, creativi, fantasiosi e visionari; si parte con l'illustratrice Vittoria Facchini e poi con la poetessa Mariella Binetti
17 dicembre 2010

MOLFETTA - In un'epoca in cui la cultura viene svilita e ridotta a semplice costo superfluo, da
tagliare a causa della crisi, la Fabbrica di Nichi di Molfetta sceglie, al contrario, di promuoverla e sostenerla, pur nel “piccolo” delle proprie possibilità. Nasce così FabbricArte con i locali della Fabbrica (a Molfetta, in via Luigi La Vista, 12) a completa disposizione di coloro che vorranno usufruirne: pittori, fotografi, musicisti, ballerini, scultori, semplici appassionati, artisti estemporanei, creativi, fantasiosi e visionari...
Domenica, dalle 11, FabbricArte apre i battenti con un’artista che è l’incarnazione della creatività: l’illustratrice Vittoria Facchini. Vittoria - che vive e lavora a Molfetta in uno studio, non a caso vicino al porto, invaso da luce, matite, carte, vasetti di colore, pennelli… e due gatte, Amelie e la nerissima Nolca - non si limita ad illustrare le storie con il suo segno dirompente ma le racconta, a piccoli e grandi (ma solo a quelli che conservano ancora la capacità di meravigliarsi e di fantasticare) con versi e filastrocche di una poesia avvolgente e travolgente.
In fabbrica esporrà alcune delle sue tavole e in serata, a partire dalle 18.30 racconterà il suo punto di vista dissacrante e insieme premuroso sul “femminile”.
Dalla parte delle femmine senza trascurare quel che pensano i maschi…Chi ha la fortuna di conoscere Vittoria sa che l’appuntamento è da non perdere. Chi non la conosce ancora, non si perda questa occasione!
Mercoledì 22 invece, alle 19.30, sempre presso la sede della Fabbrica, il testimone passa a Mariella Binetti, poetessa, con la sua raccolta di poesie "Emozionando".
La presentazione del libro è affidata ad Antonello Aiello e sarà impreziosita dal reading di Francesco Tammacco che ne ha curato la postfazione.
"Interpretare il mondo attraverso la poesia – scrive Tammacco - è un atto d'amore. Qui s'incontra nondimeno la forza dell'Eros posto in potenza, pericoloso nella sua esplosione perché ancora inespresso; il senso del tempo psicologico che si riflette in modo inquietante nell'illusione delle lancette ferme, l'Amore, quello più rarefatto ed appagante che riverbera nel volto di un bambino che succhia il pollice."
L’estro poetico di Mariella si incontra peraltro con il suo impegno civile: il contributo volontario ricavato dalla raccolta di poesie, infatti, sarà interamente devoluto ad Emergency per il centro Salam di cardiochirurgia di Khartoun in Sudan.

Autore: Q
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2024
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet