Recupero Password
Dieci, venti, trenta, quarant'anni di tennistavolo a Molfetta Il Circolo Tennistavolo Molfetta taglia il traguardo del Quarantennale della Fondazione
15 dicembre 2009

Il 22 novembre 1969 rappresenta una pietra miliare per il tennistavolo molfettese perché in quel giorno il Consiglio Direttivo dell’Associazione ex-Liceali Europa Unita, composto dal presidente Franco Gesmundo, dal segretario Manlio Memola, dal tesoriere Antonio della Ratta e dai consiglieri Pasquale Drago, Mario Spaccavento e Domenico Valente assunse, tra l’altro, la storica decisione di affiliare l’Associazione alla Federazione Italiana Tennistavolo. Un’associazione costituita nel 1967 per iniziativa del preside prof. Savino Blasucci, oltre che del vice preside prof. Giovanni de Gennaro, del prof. Antonio Sallustio e di un gruppo di alunni del Liceo Classico e Scientifico maturati nell’anno scolastico 1966/67, con la finalità di rinsaldare i rapporti di amicizia tra gli ex allievi, di mantenere i legami con la scuola e di rappresentare un punto di riferimento per i liceali. L’Associazione studentesca per circa un quinquennio ha svolto una intensa attività a carattere culturale, ricreativa e sportiva. Chi non ricorda ancora i dibattiti politici, i cineforum, i Veglioni del Liceo, il giornale La Sveglia (diretto dall’attuale responsabile di Quindici, Felice de Sanctis, che allora, giovane liceale, muoveva i primi passi di quella che sarebbe stata la sua professione giornalistica), le canicole e gli incontri di calcio col Liceo, le cene sociali, le gare di atletica leggera, pallacanestro, pallavolo e ping pong con il CSI, i Tornei interni di dama, scacchi, ping pong, i Tornei cittadini di ping pong con il Free Time, il Circolo Goliardico ecc..ecc.??? In questo alveo di attività intensa ed a trecentosessanta gradi ha trovato la sua culla il tennistavolo molfettese inteso come disciplina sportiva a tutti gli effetti: infatti, appresa l’esistenza di una Federazione Nazionale rappresentata in Puglia dal Consigliere Nazionale e Commissario Regionale Franco Saracino di Bari, l’Associazione ex-Liceali nel dicembre 1969 presentò domanda di affiliazione che venne ratificata dalla FITeT in data 19.12.1969. Si deve quindi far risalire all’Associazione ex-Liceali il merito di aver dato inizio all’attività pongistica federale nella città di Molfetta e di aver partecipato per la prima volta ad un Campionato Regionale Federale a squadre con Franco Gesmundo, Luciano Gigante, Giovanni Allegretta, Manlio Memola, Giacomo Lucivero ed Enrico Gallo. Così come si deve ancora attribuire all’Associazione ex-Liceali il merito di aver partecipato per la prima volta con gli atleti della Ratta, Gallo, Memola e Valente ad un Torneo Regionale organizzato a Conversano il 19 aprile 1970 dalla US Milan Club Grenoli e di aver organizzato nell’ottobre del 1970 la prima manifestazione federale di tennistavolo a carattere regionale disputata a Molfetta. «E’ iniziata così - dichiara il presidente Mimmo Valente - una quarantennale attività pongistica che ha portato la società, che dal 31 ottobre 1970 assunse l’attuale denominazione, alla ribalta italiana ed europeaconseguendo una serie infinita di risultati prestigiosi sia nell’attività a squadre che in quella individuale, sia nel settore maschile che nel settore femminile. Nelle gare a squadre maschili la società è salita dal Campionato Regionale di Promozione del 1969/70 al Campionato Nazionale di Serie A1, conseguendo nella stagione sportiva 1999/00 il suo miglior risultato con il quinto posto assoluto con una squadra formata da Jang Feng, Dimitri Kriouchkine, Yin Jihong, Armando Incardona e Giuseppe Del Rosso: per rendere un’idea precisa dell’importanza della posizione raggiunta, c’è da dire che i Campionati a squadre maschili iniziano con le Serie Regionali di D2, D1 e C2 e proseguono a livello nazionale con i Campionati di Serie C1, B2, B1, A2 ed A1. Un discorso a parte – prosegue Valente - è da fare per il settore femminile, che il CTT Molfetta ha cercato di portare avanti congiuntamente al settore maschile, ma che ha dovuto accantonare più volte per l’impossibilità di sostenere i notevoli costi di gestione. Una situazione insostenibile che ha determinato nel 1985 la costituzione di un’altra società con la denominazione sociale di ASD TT Respa, a cui è stata affidata la gestione del settore femminile e che negli ultimi quattro anni è salita in Serie A1 partecipando anche alle competizioni europee della Champion Leaugue e della ETTU Cup». Ma il tennistavolo è soprattutto uno sport individuale e quindi accanto all’attività a squadre si svolge anche una intensa attività individuale e di doppio con i Tornei Nazionali e Regionali, che culmina con i Campionati Italiani di Settore e di Categoria. «Ed anche su questo fronte – riprende il Presidente Valente - il CTT Molfetta si è particolarmente distinto conquistando tra il 1994 ed il 2004, oltre ad innumerevoli medaglie d’argento e di bronzo, ben otto titoli di Campione d’Italia. Non posso esimermi, sebbene l’elenco sia piuttosto lungo, dal dovere morale di citare tutti i protagonisti di queste imprese storiche non solo per il tennistavolo ma per l’intero sport molfettese: nel 1994 con Armando Incardona e Roberto Minervini nel Doppio 3ª categoria, nel 1997 con Donato Sanzio in coppia con Maria Antonietta Valente del TT Terni nel Doppio misto Veterani, nel 1999 con Rossella Scardigno e Vincenzo Sanzio nel Doppio misto Giovanissimi, nel 2000 con Rossella Scardigno e Mariangela Altomare nel Doppio Giovanissimi, nel 2002 con Vincenzo Sanzio nel Singolare allievi, nel 2003 con Rossella Scardigno nel Singolare Ragazzi e nel Doppio 3ª categoria con Rossella Scardigno in coppia con Valentina Racanati (TT Respa), nel 2004 con Vincenzo Sanzio nel Singolare Allievi e con Rossella Scardigno e Vincenzo Sanzio nel Doppio misto Allievi. Infine, non possono essere esclusi da questo lungo elenco di Campioni d’Italia, neppure i due titoli conquistati nelle gare a squadre giovanili: e precisamente l’oro della squadra Giovanissimi nel 2000 e quello della squadra Ragazzi nel 2002, entrambe composte da Rossella Scardigno e Mariangela Altomare». Un palmares davvero eccezionale per questa società che, non dimentichiamo, ha anche organizzato una serie infinita di manifestazioni nazionali ed internazionali. «A livello internazionale – riprende il Presidente Valente - abbiamo iniziato nel 1982 con le Finali Europee della Coppa delle Fiere per continuare poi con gli incontri ufficiali dell’Italia con il Belgio nel 1988, con la Grecia nel 1999, con la Croazia nel 2000, il TOP 12 Europeo Juniores nel 2005, il Campionato del Mediterraneo con le nazionali giovanili nel 2006. Ben più lungo sarebbe l’elenco degli eventi nazionali, ma mi limito solo a citare le due edizioni dei Campionati Italiani Assoluti nel 1986 e nel 2004, le diciasette edizioni del Torneo Nazionale Città di Molfetta a partire dal 1987 e le sette consecutive edizioni della Coppa delle Regioni ad iniziare dal 2003». In definitiva attività ad altissimo livello per il CTT Molfetta che, in vista dell’importante ricorrenza del Quarantennale della fondazione, stava già programmando una serie di iniziative quando l’improvvisa scomparsa nel mese di maggio di Manlio Memola, uno dei padri fondatori del pongismo locale, aveva affievolito di molto l’entusiasmo iniziale dei suoi dirigenti facendo accantonare temporaneamente i progetti organizzativi della società. «Una società – conclude Valente - che in questa stagione agonistica ha dovuto fare anche la difficile e dolorosa scelta di rinunciare ai Campionati Nazionali a squadre maschili, ma che non ha voluto abbandonare l’idea di celebrare il Quarantennale ed ha deciso di scrivere nel ricordo di Manlio una nuova pagina della storia della società con la collaborazione del Panathlon Club di Molfetta». Infatti, poiché il quarantennale è coinciso quest’anno con l’ormai tradizionale Santa messa degli Sportivi e con la Festa degli Auguri organizzate annualmente dal Panathlon Club di Molfetta, le due associazioni hanno concordato per domenica 20 dicembre un comune programma di eventi. Questo il programma completo: Duomo di Molfetta, ore 10,15: Santa Messa degli Sportivi, officiata da Mons. Luigi Martella Vescovo della Diocesi di Molfetta, Ruvo di Puglia, Giovinazzo e Terlizzi. Seguiranno al Ristorante Nettuno sulla SS16 per Bisceglie alle ore 12,15, la Cerimonia del Quarantennale della Fondazione, alle ore 13,30 la Festa degli Auguri Interclub Panathlon - CTT Molfetta e alle ore 16,30 la Premiazioni degli atleti e il conferimento della Targa Fedeltà del Panathlon.

Autore: Paolo Marzocca
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2023
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet