Recupero Password
“Dalla scuola alla polis” la Sinistra giovanile organizza la Festa dello studente
04 giugno 2003

MOLFETTA – 4.6.2003 La Sinistra giovanile e Studentipuntonet di Molfetta organizzano una tavola rotonda, "dalla scuola alla polis", sul tema della cittadinanza delle giovani generazioni, per venerdì 6 alle 20.30 presso la Pinta Marina (lido Belvedere - litoranea Molfetta Giovinazzo). L'iniziativa è articolata in due momenti: una tavola rotonda alla quale prenderanno parte il portavoce nazionale di Studentipuntonet, Armando Dito; la responsabile nazionale scuola della Sinistra giovanile, Hélèn Zago; il consigliere comunale DS di Bari con delega alle politiche giovanili, Dario Ginefra. Modera Corrado Minervini, consigliere comunale DS, coordinatore cittadino Sinistra giovanile; un momento ludico di socializzazione con musica dal vivo: la festa dello studente. In questa circostanza la Sinistra giovanile ha emesso un documento politico. “Il governo della sedicente casa delle libertà è scritto nel documento - ha sperato sin dall'inizio del proprio mandato, che i gravi colpi sferzati contro i cittadini italiani -in particolare contro lavoratori e giovani generazioni - venissero trascurati dalla sonnolenza di un Paese abbagliato dalle luci colorate del pluriindagato presidente del consiglio, Berlusconi. Lo scenario inquietante di una generazione strappata ai propri sogni e appiattita al presente, angustiata da incertezze e precarietà, senza la possibilità di progettare il proprio futuro, è la prospettiva che la destra ha riservato ai giovani di questo Paese. Tuttavia, proprio a partire dalle maggiori fratture politiche e sociali - dal movimento studentesco di opposizione alla contro-riforma Moratti, fino alle mobilitazioni del mondo del lavoro, dall'indignazione per i violenti attacchi alla giustizia e alla Costituzione, fino all'impegno contro la guerra ingiusta e illegittima all'Iraq - si è prodotto nel Paese un'ineludibile esigenza di cittadinanza attiva. L'inedita sfida delle forze riformiste non è solo mettere in guardia i cittadini e svelare il turpe piano neoliberista, ma di offrire uno sbocco, un'alternativa credibile e, soprattutto, possibile. E' evidente come la scuola cessa di essere una fabbrica di automi incastrati all'interno di un sistema sacrificato alla logica classista e conservatrice delle destre, per assumere una fondamentale funzione di formazione e preparazione delle nuove generazioni alla costruzione dell'altro mondo possibile, operazione avviata e non completata dai governi dell'Ulivo. Anche a Molfetta questa straordinaria stagione di impegno e partecipazione è giunta ad un momento di svolta. Dopo la critica e la protesta ricade su tutti i movimenti politici giovanili la responsabilità della costruzione. La tavola rotonda "dalla scuola alla polis" è l'occasione per definire un punto di partenza riformista da cui muovere l'offensiva politica e culturale da settembre in poi. La scelta di nuove piazze e di nuovi linguaggi per il confronto e la comunicazione politica non è casuale, ma costituisce la necessaria evoluzione dei tradizionali metodi della politica.
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2023
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet