Recupero Password
Compri un’auto usata? Sembra facile, ma attenti alle truffe
26 maggio 2023

MOLFETTA - Subire il furto dell’auto, in un momento di particolare fragilità. Cosa c’è di nuovo? Di eccezionale? Nulla, perché miseramente i malviventi continuano a imperare e a distruggere sacrifici per acquistare beni, anche quelli non di lusso, come la mia auto. E’ successo anche a me e l’amara constatazione è che nulla sembra fermare questa violenza, neanche le volenterose ma insufficienti Forze dell’ordine.

Ci siamo passati tutti. La denuncia del furto, le pratiche all’agenzia assicuratrice, la speranza, vana, di un rimborso furto celere, la ricerca di un’auto. Auto nuova o usata?

L’auto nuova è un lusso che non tutti possono permettersi non solo per l’aspetto economico, ma anche per i tempi di consegna, nel migliore dei casi almeno alcuni mesi. Si parte quindi alla ricerca di un’auto usata quelle di occasione.  Messaggi ad amici, ricerca tra i rivenditori e tra annunci su siti e sui social.

I viaggi della speranza nei paesi limitrofi, si traducono in nulla di fatto, per la sottoscritta. Auto che sono andate oltre la maggior età, che dai chilometri macinati, dovrebbero aver concluso il giro del mondo più volte, vengono vendute a prezzi eccessivi.

“Signora le auto usate costano tanto perché, ormai, quasi nessuno compra l’auto nuova, perché potrebbe essere rubata appena uscita dalla concessionaria, perché bisogna attendere mesi per la consegna, perché non tutti hanno un box per parcheggiarla”.

Ecco la risposta alla mia perplessità.

Ma ecco che appare all’orizzonte l’affare: un’auto di pochissimi anni, ultimo modello, perfetta, ad un prezzo molto conveniente. Proviamo a telefonare al numero dell’inserzionista ma non otteniamo risposta. Ci giunge un messaggio whatsapp da un numero diverso da quello chiamato:

Salve! La macchina è in stato perfetto di funzione e tutti i suoi documenti amministrativi sono in regola. Avrete il tempo tutto di controllare lei stesso prima di prendere una decisione d'acquisto.  La targa è italiana e sono l'unico proprietario. Non ci sono nessun spese supplementare a prevedere sul veicolo prima dell'utilizzo. Sono la signora (……) di nazionalità italiana, un’ ingegnere dei ponti e carreggiate e sono attualmente in SVIZZERA per una costruzione stradale. Tutte le pratiche amministrative necessarie per il passaggio di proprietà del auto sono già prese prima della mia partenza. E se ho deciso di vendere l'auto, è perché ho appena comperato un AUDI Q3 e non utilizzo più la FORD FIESTA perché non ho potuto cambiare la targa italiana in targa SVIZZERA per potere rivenderla in SVIZZERA e mi sto anche preparando per andare a lavorare in Francia. È un Auto che ho comperato ed utilizzato in Italia.

La macchina è dunque attualmente in SVIZZERA con il mio trasportatore a che ho affidato la vendita vi farà la consegna fino al vostro domicilio in Italia. L'ultimo prezzo di vendita comprese le spese del passaggio è 2.000€. Le spese di trasporto sono a mio carico e il pagamento verrà effettuato dopo il passaggio di proprietà. Inoltre, il trasportatore vi aiuterà a fare il passaggio.

Attenzione: ci sono decine di annunci simili. Il modus operandi è identico. Professionista all’estero che non è riuscito a cambiare la targa italiana in targa estera, che non utilizza l’auto in vendita poiché ne ha comprato un’altra del valore di decine di migliaia di euro, che affida l’auto ad un trasportatore che si occuperà del passaggio. 

In pratica il pagamento avverrebbe senza visionare l’auto ed i suoi documenti. E in men che non si dica, l’annuncio scompare: l’auto è stata venduta in poche ore? O è una truffa? Torno ad analizzare l’annuncio e credo che la signora che dice di essere un ingegnere, ha qualche problema con la lingua italiana e con gli apostrofi e forse non è ciò che millanta. La Ford Fiesta svanisce ma appare subito un annuncio di una Fiat Panda bianca e poi di una Citroen. Alla fine lascio perdere e traggo l’amara conclusione che la truffa dell’auto usata viaggia sul web. Le inserzioniste in foto appaiono circondate da famiglie e ciò potrebbe dare un’immagine di affidabilità, tutte.

C’è gente che ha conseguito titoli accademici per raggirare il prossimo, facciamo attenzione. Ho avuto la possibilità di verificare e di accertarmi che queste inserzioni continuano ad apparire: cambia l’auto, cambia l’inserzionista, cambia il costo ed il paese estero ma la storiella è sempre la stessa.

Segnaliamo la disonestà e forse un giorno ci sarà la rivincita della gente onesta.

© Riproduzione riservata

Autore: Beatrice Trogu
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2024
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet