Recupero Password
Come cambia il nostro ospedale
15 ottobre 2009

Annalisa Altomare, Direttore Sanitario del presidio ospedaliero di Molfetta, in una conferenza stampa tenuta nella sala riunioni dello stesso ospedale ha annunciato i grandi cambiamenti che interesseranno il plesso. A marzo 2010 inizieranno i lavori, della durata stimata di sedici mesi, per la messa a norma delle strutture e l’ingrandimento delle stesse. Per questa opera sono stati stanziati dalla regione ben 6,5 milioni di euro. A questa somma si aggiungono anche 500.000 euro provenienti dai fondi propri di bilancio e che serviranno a realizzare cinque nuovi ascensori, due dei quali verranno destinati all’utenza, mentre i restanti tre, che saranno di servizio, serviranno per la messa a norma dei percorsi del pulito e dello sporco, si stima che tali lavori avranno una durata di 190 giorni. “Anche se non lo vedete, nell’ospedale c’è già un cantiere ed è situato nell’interrato, infatti, si sta lavorando per la messa a norma dell’obitorio. Tale operazione è propedeutica a quella di marzo”. Annalisa Altomare aggiunge: “Vi posso garantire che tutto il personale ha una convinzione forte: quella di evitare la chiusura di qualsiasi reparto con lo scopo di evitare di arrecare danni all’utenza. I disagi ci saranno, è inevitabile, ma tutti noi faremo comunque un grande sforzo”. Per ottenere questo risultato i reparti verranno temporaneamente spostati presso altri. Un’attenzione particolare meritano: il Pronto Soccorso, il centro trasfusionale, il blocco operatorio e la rete viaria. I primi due verranno ampliati attraverso la costruzione di nuove palazzine retrostanti, e, nello specifi co, il Pronto Soccorso, che sarà spostato nel poliambulatorio, verrà a trovarsi sullo stesso piano del reparto di cardiologia così da evitare la presenza di scale, scomode per i pazienti. Un intervento diverso sarà fatto per la radiologia, non un ampliamento, ma una completa ristrutturazione. “Saranno i pazienti che necessiteranno di questo tipo di prestazione che, con molta probabilità, avvertiranno un disagio maggiore, perché sarà funzionante una sola macchina per eff ettuare la TAC. Considerate che ogni anno vengono eff ettuati all’incirca 17.000 esami radiologici, la riduzione sarà notevole… ovviamente il servizio in caso di emergenza è garantito”, questo è quanto aff erma il Direttore Sanitario denotando una certa preoccupazione. “In un ospedale in cui la presenza di pazienti in ogni reparto non è mai al di sotto dell’80% assume particolare rilevanza il fatto che il presidio, alla fi ne dei lavori, sarà dotato di tre sale operatorie e otto posti letto per la terapia intensiva post-chirurgica”. Continua con queste parole Annalisa Altomare prima di soff ermarsi sulle novità che interesseranno la rete viaria: “Verranno creati due percorsi nuovi: uno pedonale, l’altro dedicato; le urgenze potranno essere gestite in modo migliore”. Nonostante il grosso del lavoro sia ancora da fare si ottengono già i primi risultati: “E’ prossima l’inaugurazione e la conseguente apertura di un nuovo reparto dislocato al quarto piano. Ciò avverrà non appena sarà disponibile il personale: medici e infermieri”. Ultimamente il presidio è stato dotato dei nuovi impianti antincendio e dell’ossigeno che, stando a quanto dichiarato dal Direttore Sanitario, sono stati scrupolosamente collaudati “presa per presa”. Le novità non sono solo queste perché l’ospedale cittadino possiede anche un conta garze elettronico dotato di fotocellule e un sistema di sterilizzazione di ultima generazione. Ciascun sacchetto contenente i ferri è provvisto di un proprio codice a barre così da risultare immediatamente riconoscibile, non solo, anche a distanza di tempo sarà possibile risalire allo specifi co ciclo di sterilizzazione a cui sono stati sottoposti gli strumenti. “Non avete idea delle diffi coltà che abbiamo dovuto superare, dietro questo risultato c’è una notevole opera di concertazione con gli enti regionali. Il risultato sarà senza dubbio positivo: tra due anni avremo un ospedale nuovo”, con queste parole Annalisa Altomare conclude la conferenza stampa.

Autore: Serena Minervini
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2023
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet